Formula 1, conferenza piloti Gasly GP Cina: "Nulla contro Alonso, sono stato frainteso"

Formula 1
gasly_conferenza_stampa_getty

IL 22enne francese della Toro Rosso, rivelazione di questo avvio di stagione, spiega le sue parole su Alonso e la Honda dopo il Bahrain: "Lui è un mio idolo, non volevo offendere lui ma motivare il fornitore del nostro motore. Stanno lavorando bene dopo anni difficili con McLaren". Gara in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207) domenica alle 8.10

GP CINA LIVE, CLICCA QUI

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE

"Il GP in Bahrian è stato fantastico a livello personale, è il mio miglior risultato in F1. E' frutto del percorso iniziato da ragazzino. Per il team, invece, è il segnale che abbiamo intrapreso la direzione giusta. Anche l'attenzione avuta dopo la gara da parte dei media e il sostegno della gente, mi hanno sorpreso. La macchina è competitiva e se lo sarà anche qui lo vedremo nelle libere, con l'assetto e il comportamento delle gomme. Il weekend sarà importante per capire se il nostro potenziale sarà lo stesso anche in altre piste. Siamo molto fiduciosi. Eravamo usciti male da Melbourne, bene da Sakhir. Questa di Shanghai è una pista nuova per me e vedremo. Se non azzecchiamo tutto possiamo perdere quei decimi che ti portano in fondo alla griglia". Entusiasta e pronto alle prossime sfide Pierre Gasly, pilota della Toro Rosso che si sta mettendo in luce in questo avvio di stagione.

Gasly, sulla Honda e Alonso

"Era solo un piccolo scherzo ciò che ho detto dopo il Bahrain, bisogna riconoscere i giusti meriti alla Honda. Hanno vissuto anni difficili alla McLaren e ora meritano che venga riconosciuto il loro merito. Nulla contro Alonso, è uno dei migliori piloti di sempre e dopo la gara dalla Spagna ho ricevuto messaggi pesanti. Non fraintendetemi".

Che GP sarà?

"Ci aspettiamo di essere piuttosto competitivi. Saremo in mezzo alla lotta, ma per fare come in Bahrain dovremo fare ogni cosa alla perfezione. Magari la pista, visto il lungo rettilineo, non è la nostra preferita, ma contiamo di essere competitivi. Saremo a centro griglia ma non so se davanti ai nostri rivali".

I più letti