Formula 1, Vettel e il GP Cina: il punto di Mara Sangiorgio sul giovedì a Shanghai

Formula 1

Mara Sangiorgio

Il ferrarista arriva al GP della Cina da doppio vincitore ma non vuole abbassare la guardia. La SF71 H dovrà passare anche l'esame della pista di Shanghai con lunghi rettilinei e curve veloci. Alla ricerca di riscatto sia la Mercedes che la Red Bull

GP CINA LIVE, CLICCA QUI

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE

Aggressiva e con la testa alta. Ma consapevole di dover dimostrare ancora qualcosa. La Ferrari sbarca così in Cina, dove l’ultima volta che ha vinto era il 2013, con Fernando Alonso. Sebastian Vettel ha ancora negli occhi le emozioni di domenica scorsa ma le azzererà per ripartire da qui, da una pista unica – come ha detto il tedesco – dove far lavorare bene l’anteriore della monoposto sarà una delle chiavi del successo. Insieme ad altre piccole novità e qualche aggiustamento nel setup: così la SF71 H secondo Vettel potrà affrontare anche il freddo cinese. È l’atteggiamento giusto, l’unico possibile per affrontare una Mercedes scottata per non aver ancora vinto. Anche per Lewis Hamilton il fattore pista sarà più importante che mai quest’anno che la Ferrari si è presentata così preparata e ha fatto un salto in avanti con la sua power unit. Secondo il campione del mondo in carica il team tedesco è chiamato così a cercare la perfezione se vuole battere i suoi avversari, Ferrari prima di tutto.

Alla ricerca di rivincita a Shanghai c’è anche la Red Bull, che arriva da un doppio zero in Bahrain e che l’anno scorso è andata a podio con il terzo posto di Verstappen. Ed è proprio il pilota olandese a doversi riscattare più di tutti dopo un avvio di stagione non così brillante e con qualche errore di troppo. Bisogna voltare pagina, come ha fatto anche la Ferrari aprendo e chiudendo la sua indagine interna su quanto successo al pit stop di Raikkonen domenica scorsa: una delle pistole ha avvitato piuttosto che svitare il dado ingannando così i sensori che hanno fatto scattare la luce verde per Kimi. Saranno aggiunti altri dispositivi di controllo da questo weekend: perfezione e sicurezza devono essere la priorità.

FORMULA 1: SCELTI PER TE