Formula 1, Ferrari in pole al GP Cina: l'analisi del super giro di Vettel

Formula 1

Matteo Bobbi

Torniamo alle fasi finali delle qualifiche a Shanghai per rivivere e analizzare il giro con cui il tedesco della Ferrari ha strappato vantaggio e pole a Raikkonen per appena 0,087 secondi. Abbiamo messo le due azioni a confronto. GP Cina in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207) domenica alle 8.10 

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

GP CINA LIVE, CLICCA QUI

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE

Una prima fila tutta Ferrari. Un'altra, a Shanghai come a Sakhir: Sebastian Vettel conquista la pole al GP della Cina davanti al compagno di squadra Kimi Raikkonen. Ma come è arrivata la la 52^ pole della carriera per Seb? Il tedesco, cha chiuso con il tempo di 1'31"095 strappando il vantaggio a Kimi per appena 0,087 secondi.

L'analisi del giro da pole di Seb

Ultimo settore, curva 11 e 12: Vettel deve andare sul cordolo e lo fa sfiorandolo con l'anteriore della sua vettura. Così anche sul successivo. Poi deve dare gas, tanti hanno avuto sottosterzo che poi è diventato sovrasterzo, ma la Ferrari nella circostanza è perfetta. Sul tornantino stacca tardissimo e passa ancora vicino al cordolo. Poi subito gas e all'ultima curva dà tanta velocità e in uscita è impeccabile nello sfruttare tutta la pista. 

E il giro di Kimi?

Analizzando gli stessi punti presi in considerazione per Vettel, è evidente che la differenza non sia tanta. Si parla di pochi millesimi. Kimi va sul gas presto e forse va largo di qualche centimetro al tornantino. All'ultima curva dà tanta velocità come Seb e stesso discorso vale per l'uso dei cordoli e della precisione in uscita. Gran giro davvero anche per il finlandese

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.