Formula 1, Ferrari in pole al GP Cina: l'analisi del super giro di Vettel

Formula 1

Matteo Bobbi

Torniamo alle fasi finali delle qualifiche a Shanghai per rivivere e analizzare il giro con cui il tedesco della Ferrari ha strappato vantaggio e pole a Raikkonen per appena 0,087 secondi. Abbiamo messo le due azioni a confronto. GP Cina in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207) domenica alle 8.10 

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

GP CINA LIVE, CLICCA QUI

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE

Una prima fila tutta Ferrari. Un'altra, a Shanghai come a Sakhir: Sebastian Vettel conquista la pole al GP della Cina davanti al compagno di squadra Kimi Raikkonen. Ma come è arrivata la la 52^ pole della carriera per Seb? Il tedesco, cha chiuso con il tempo di 1'31"095 strappando il vantaggio a Kimi per appena 0,087 secondi.

L'analisi del giro da pole di Seb

Ultimo settore, curva 11 e 12: Vettel deve andare sul cordolo e lo fa sfiorandolo con l'anteriore della sua vettura. Così anche sul successivo. Poi deve dare gas, tanti hanno avuto sottosterzo che poi è diventato sovrasterzo, ma la Ferrari nella circostanza è perfetta. Sul tornantino stacca tardissimo e passa ancora vicino al cordolo. Poi subito gas e all'ultima curva dà tanta velocità e in uscita è impeccabile nello sfruttare tutta la pista. 

E il giro di Kimi?

Analizzando gli stessi punti presi in considerazione per Vettel, è evidente che la differenza non sia tanta. Si parla di pochi millesimi. Kimi va sul gas presto e forse va largo di qualche centimetro al tornantino. All'ultima curva dà tanta velocità come Seb e stesso discorso vale per l'uso dei cordoli e della precisione in uscita. Gran giro davvero anche per il finlandese

FORMULA 1: SCELTI PER TE