Formula 1, GP Cina 2018. Down-under a Shanghai, la Ferrari sorprende e punge

Formula 1

Mara Sangiorgio

È come se il mondo si fosse capovolto, Down-under. E così la Ferrari, in Cina, ha rotto un dominio Mercedes che durava da sei anni in qualifica su una pista che, almeno alla vigilia, doveva essere terreno facile per una rivincita di Hamilton e delle Frecce d'argento. GP Cina in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207) domenica alle 8.10

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

GP CINA LIVE, CLICCA QUI

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE

Sebastian Vettel ha centrato la sua seconda pole stagionale consecutiva scippando il miglior tempo per 87 millesimi al compagno Kimi Raikkonen, per una prima fila tutta Ferrari che a Shanghai ha davvero dell’inaspettato. La pole è talmente inedita da sorprendere anche lo stesso Sebastian Vettel che ha candidamente ammesso di non aver mai pensato di rifilare alle due Mercedes cinque decimi di secondo.

Il tedesco è stato perfetto nella sua lotta per la pole position nell’interpretare il terzo settore. La Ferrari lo è stata altrettanto nel preparare al meglio la SF71 H e leggere perfettamente il freddo cinese usando nella maniera giusta soprattutto le gomme ultra-soft. É proprio lí che la Mercedes ha mancato. E così Bottas partirà terzo e Hamilton addirittura quarto.

In scia le due Red Bull, che a differenza di Ferrari e Mercedes in gara partiranno con la gomma viola e dovranno provare ad approfittare del grip fin da subito. Partenza e primi giri saranno cruciali per chi punta a vincere: Ferrari contro Mercedes che con la soft in qualifica ha dimostrato di essere sicuramente più competitiva. Ma anche Red Bull, che sul passo gara ha mostrato i muscoli e che giocherà con una strategia diversa. Saranno 56 giri da battiti altissimi, ancora con tutto da scrivere. Ma la Ferrari, in parte, la storia di questo inizio di stagione l’ha già tracciata, con orgoglio e determinazione.  

I più letti