L'ex Ferrari Barrichello si racconta: "Avevo un tumore, vivo per miracolo"

Formula 1
barrichello_getty

L'ex pilota brasiliano Ferrari ha raccontato alla tv brasiliana Globo il difficile percorso affrontato da fine gennaio, dopo aver scoperto un tumore benigno al collo. "I medici dissero che solo il 14% dei malati evita conseguenze permanenti"

"Sono vivo per miracolo, ho avuto un tumore benigno al collo". E' il racconto shock dell'ex pilota di Formula 1, Rubens Barrichello, che ai microfoni della tv brasiliana  'Globo tv' ha reso pubblica la malattia che si è lasciato alle spalle da poco tempo ma di cui porta i segni, una cicatrice sul collo.

"Ero a casa a fare una doccia (era fine gennaio, ndr) e improvvisamente ho sentito un dolore alla testa. Da 0 a 10 è stato un mal di testa  pari a 9, un dolore che mi spaccava la testa. Mi sono ritrovato sul pavimento, non volevo svegliare nessuno, mi sono trascinato a letto ma il dolore era lancinante e non mi passava così ho deciso di avvertire  mia moglie e di andare all'ospedale", racconta l'ex pilota della  Ferrari alla trasmissione 'Conversa com Bial'.

"Un nostro amico medico ha visto che non stavo bene e ha subito  intuito la gravità della situazione. Sono fortunato, sono stato subito operato. Quando ho lasciato l'ospedale mi hanno spiegato che solo il 14% dei pazienti ne esce recuperato al 100%".

I più letti