Formula 1, GP Baku. Che fatica per i top in Azerbaijan. Tutti i numeri del GP

Formula 1

Michele Merlino

seb_baku

Nella breve storia del GP dell'Azerbaijan i top driver hanno sempre disputato gare difficili. Lo scorso anno vinse Ricciardo, partito dalla decima posizione in griglia. Tanti gli incroci e i contatti in pista nel 2017: dalla partenza Bottas-Raikkonen alla "ruotata" Vettel-Hamilton. Il GP di Baku  è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e con Sky Q vivi anche l'incredibile definizione del 4K HDR

CLICCA PER SEGUIRE IL GP DI BAKU LIVE

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE LIVE

Solo due edizioni nella storia del GP dell'Azerbaijan, entrambe corse sul circuito citaddino di Baku. Qui il quattro volte campione del mondo Lewis Hamilton non è mai riuscito ad imporsi, anzi, è sempre arrivato alle spalle del compagno di squadra, prima Rosberg (vincitore nel 2016) e poi Bottas (secondo lo scorso anno). Per Vettel mai una prima fila in qualifica in Azerbaijan (3° in griglia due anni fa, 4° l’anno scorso). Da notare come in carriera sia partito in prima fila in 25 circuiti diversi e questo è l’unico in calendario in cui non vi è ancora riuscito.

Hamilton: abbonato al quinto posto a Baku

5° in entrambe le edizioni, caratterizzate da problemi: l’anno scorso era in testa quando Vettel lo tamponò in regime di Safety Car, senza conseguenze, ma, dopo l’interruzione della gara, la protezione per la testa cominciò a sfilarsi e fu costretto ad una sosta supplementare.

Due anni fa compromise il risultato in qualifica, sbattendo in Q2 (10° in griglia). In gara ebbe problemi con i settaggi e non riuscì a recuperare come il mezzo gli avrebbe consentito.

Bottas: buon secondo posto nel 2017...era ultimo.

2° dal 2° posto in griglia l’anno scorso, ma il risultato non fu scontato: attaccato alla seconda curva da Raikkonen, per difendersi, colpì il connazionale e forò. Si ritrovò ultimo e doppiato. Si sdoppiò grazie alla Safety Car e rimontò con 8 sorpassi in pista, l’ultimo sulla linea d’arrivo su Stroll.
6° due anni fa.

Vettel: autoscontro con Hamilton nel 2017

Lo scorso anno 2° dietro ad Hamilton, lo tamponò in regime di SC e quindi, credendo che l’inglese avesse rallentato di proposito, lo affiancò, colpendolo. Punito con 10” di Stop & go, finì davanti ad Hamilton a causa dei problemi di quest’ultimo.

2° due anni fa, staccatissimo dal vincitore Rosberg.

Raikkonen: sempre penalizzato a Baku

3° in griglia l’anno scorso, provò ad attaccare Bottas al via, ma quest’ultimo saltò su un cordolo, colpendolo. I danni alla vettura lo fecero terminare in 14^ posizione. 4° dal 4° posto in griglia due anni fa, dopo aver dato strada a Vettel.

Penalizzato in entrambi i GP di Baku: 5 secondi due anni fa per aver tagliato la riga bianca della corsia box, Drive Through l’anno scorso perché i meccanici lavorarono nel box durante l’interruzione della corsa e non in pit-lane.

Ricciardo: vittoria l'anno scorso, settimo nel 2016

Vincitore l’anno scorso dal 10° posto in griglia: gli furono sufficienti 6 sorpassi in pista, gli avversari fecero il resto (Hamilton, Vettel, Raikkonen e Bottas furono tutti vittima di incidenti, guasti o penalità). 7° due anni fa dal 2° posto in griglia a causa di problemi di grip.

Verstappen: sempre problemi in Azerbaijan

L’anno scorso ruppe il motore mentre era 4°.
Due anni fa, fu costretto a passare su due soste per problemi di grip, finendo 8°.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.