Formula 1, GP Baku. Che fatica per i top in Azerbaijan. Tutti i numeri del GP

Formula 1

Michele Merlino

seb_baku

Nella breve storia del GP dell'Azerbaijan i top driver hanno sempre disputato gare difficili. Lo scorso anno vinse Ricciardo, partito dalla decima posizione in griglia. Tanti gli incroci e i contatti in pista nel 2017: dalla partenza Bottas-Raikkonen alla "ruotata" Vettel-Hamilton. Il GP di Baku  è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e con Sky Q vivi anche l'incredibile definizione del 4K HDR

CLICCA PER SEGUIRE IL GP DI BAKU LIVE

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE LIVE

Solo due edizioni nella storia del GP dell'Azerbaijan, entrambe corse sul circuito citaddino di Baku. Qui il quattro volte campione del mondo Lewis Hamilton non è mai riuscito ad imporsi, anzi, è sempre arrivato alle spalle del compagno di squadra, prima Rosberg (vincitore nel 2016) e poi Bottas (secondo lo scorso anno). Per Vettel mai una prima fila in qualifica in Azerbaijan (3° in griglia due anni fa, 4° l’anno scorso). Da notare come in carriera sia partito in prima fila in 25 circuiti diversi e questo è l’unico in calendario in cui non vi è ancora riuscito.

Hamilton: abbonato al quinto posto a Baku

5° in entrambe le edizioni, caratterizzate da problemi: l’anno scorso era in testa quando Vettel lo tamponò in regime di Safety Car, senza conseguenze, ma, dopo l’interruzione della gara, la protezione per la testa cominciò a sfilarsi e fu costretto ad una sosta supplementare.

Due anni fa compromise il risultato in qualifica, sbattendo in Q2 (10° in griglia). In gara ebbe problemi con i settaggi e non riuscì a recuperare come il mezzo gli avrebbe consentito.

Bottas: buon secondo posto nel 2017...era ultimo.

2° dal 2° posto in griglia l’anno scorso, ma il risultato non fu scontato: attaccato alla seconda curva da Raikkonen, per difendersi, colpì il connazionale e forò. Si ritrovò ultimo e doppiato. Si sdoppiò grazie alla Safety Car e rimontò con 8 sorpassi in pista, l’ultimo sulla linea d’arrivo su Stroll.
6° due anni fa.

Vettel: autoscontro con Hamilton nel 2017

Lo scorso anno 2° dietro ad Hamilton, lo tamponò in regime di SC e quindi, credendo che l’inglese avesse rallentato di proposito, lo affiancò, colpendolo. Punito con 10” di Stop & go, finì davanti ad Hamilton a causa dei problemi di quest’ultimo.

2° due anni fa, staccatissimo dal vincitore Rosberg.

Raikkonen: sempre penalizzato a Baku

3° in griglia l’anno scorso, provò ad attaccare Bottas al via, ma quest’ultimo saltò su un cordolo, colpendolo. I danni alla vettura lo fecero terminare in 14^ posizione. 4° dal 4° posto in griglia due anni fa, dopo aver dato strada a Vettel.

Penalizzato in entrambi i GP di Baku: 5 secondi due anni fa per aver tagliato la riga bianca della corsia box, Drive Through l’anno scorso perché i meccanici lavorarono nel box durante l’interruzione della corsa e non in pit-lane.

Ricciardo: vittoria l'anno scorso, settimo nel 2016

Vincitore l’anno scorso dal 10° posto in griglia: gli furono sufficienti 6 sorpassi in pista, gli avversari fecero il resto (Hamilton, Vettel, Raikkonen e Bottas furono tutti vittima di incidenti, guasti o penalità). 7° due anni fa dal 2° posto in griglia a causa di problemi di grip.

Verstappen: sempre problemi in Azerbaijan

L’anno scorso ruppe il motore mentre era 4°.
Due anni fa, fu costretto a passare su due soste per problemi di grip, finendo 8°.

I più letti