Formula 1, GP di Baku: il blog di Federica Masolin dall'Azerbaigian

Il Mondiale di Formula 1 ha fatto tappa a Baku: con il diario di Federica Masolin riviviamo lo spettacolo del weekend tra racconti, curiosità, immagini e pensieri dietro le quinte

CLICCA PER RIVIVERE IL GP DI BAKU

TEMPI E CLASSIFICHE - REPLICHE SU SKY

 

1 nuovo post
💨
💨
- di Federica Masolin
Buongiorno Baku 🇦🇿
Buongiorno Baku 🇦🇿
- di Federica Masolin
Post Quali. Daniel Ricciardo.
Post Quali. Daniel Ricciardo.
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
Jamiroquai dopo il concerto, nel paddock per le qualifiche!
Jamiroquai dopo il concerto, nel paddock per le qualifiche!
- di Federica Masolin
- di Redazione SkySport24

PIT STOP #9 25.04.2018
#discoveringBaku

Questa giornata libera da impegni di pista merita un doppio pit stop 😜
Oggi io e Mara, dopo esser state in circuito per preparare il week end di lavoro e la solita corsetta in pista, abbiamo visitato un posto pazzesco: il centro culturale Heydar Aliyev.
Dall’esterno la struttura sembra una navicella spaziale, futuristica e sinuosa come poche costruzioni che ho avuto la fortuna di ammirare e quando si scopre che è stato progettato dall'anglo-irachena Zaha Hadid, beh, lo stupore diventa meraviglia.
La Hadid è stata uno dei più grandi architetti contemporanei, il suo è uno stile architettonico riconoscibile: i suoi edifici si caratterizzano per forme e curve molto imponenti, palazzi che diventano icone sparsi per il mondo. City Life a Milano, il MAXXI di Roma, l’Acquatics centre costruito per i giochi di Londra del 2012 sono alcuni di quelli che portano la sua firma.
Questo di Baku, pare sia costato
250 milioni di dollari, voluto dall’ex presidente azero che gli da il nome, dopo un concorso vinto dallo studio della designer nel 2007.
Il centro, é stato concepito per diventare l’edificio per i programmi culturali della nazione, rompendo i legami con l’architettura sovietica, diffusa a Baku, aspirando a esprimere la sensibilità della cultura azera e l'ottimismo di una nazione che guarda al futuro.
Il nostro futuro però é la pista! Li, ci vediamo domani per le parole dei piloti e qualche sorpresa... 😉

- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
Interno del centro culturale 😮
Interno del centro culturale 😮
- di Federica Masolin
Io e Mara al centro culturale Heydar Aliyev di Zaha Hadid
Io e Mara al centro culturale Heydar Aliyev di Zaha Hadid
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin

PIT STOP #8 25.04.2018
Ed eccoci a Baku (leggasi Bakú e non Baku😉 e significa città dove soffia il vento)
Già il fatto che non si sappia bene come pronunciarne il nome, la dice lunga su una città e su un paese ancora tutto da scoprire.
Siamo nel Caucaso, affacciati sul mar Caspio, nella capitale dell’Azerbaigian. Baku è una città proiettata al futuro, ma anche molto legata al suo passato sovietico.
Arrivati in aeroporto, subito scatta la guerra dei tassisti, più o meno legali, pronti a tutto per accaparrarsi un cliente. Chi offre corse rapide, chi economiche, chi servizi lusso 🤦🏽‍♀️
Scelto un tassista a caso, con un taxi stile cab londinese, ci avventuriamo nel traffico di una città che da un anno all’altro mostra una crescita incredibile.
E’ composta da tre parti principali: il centro, la città murata e una parte della città creata durante il periodo sovietico.
Città cosmopolita, in continuo cambiamento, regala contrasti pazzeschi. La Città Vecchia, dichiarata Patrimonio dell’Unesco, é contornata da edifici moderni che regalano un panorama unico. 
 
DA VEDERE ASSOLUTAMENTE!!!
Città cosmopolita, in continuo cambiamento, Baku possiede la particolarità di essere ancora radicata al suo passato sovietico ma con tanta voglia di proiettarsi in un futuro moderno. Ecco allora che accanto all’affascinante Città Vecchia dichiarata Patrimonio Unesco si affiancano i numerosi interventi di riqualificazione come le vie pedonali particolarmente curate ricche di sale da tè e pub, pronte ad accogliere i numerosi stranieri che qui risiedono, e i numerosi edifici moderni che ne caratterizzano il panorama. 
 
DA NON PERDERE Icer Seher è il cuore della Città Vecchia, all’interno delle mura antiche, dove si trovano le maggiori attrazioni turistiche, sale da the e piccoli e caratteristici ristornati dove mangiare su cuscinoni e tappeti. Qui si trova anche la Torre della Vergine (con varie leggende super affascinanti che la riguardano), alta 29 metri, che svetta tra i grattacieli dello skyline avveniristico.
Insomma.. questa Baku ha proprio il suo perché! Aspettando auto, piloti, parole e azione in pista.. la scopriremo insieme!
Ciao, anzi... salam! A dopo! 😎


- di Federica Masolin
Buongiorno Baku ☀️
Buongiorno Baku ☀️
- di Federica Masolin
Cena tipica
Cena tipica
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
Arrivatiiiii🇦🇿
Arrivatiiiii🇦🇿
- di Federica Masolin
Ingannando l’attesa😂
Ingannando l’attesa😂
- di Federica Masolin
- di Federica Masolin
Si parte!
Si parte!
- di Federica Masolin

I più letti