Formula 1, GP Baku. Vanzini: "Adesso sì che ci divertiamo!"

Formula 1

Carlo Vanzini

riccirdo_vanzini

Nella seconda sessione di prove libere in Azerbaijan Ricciardo porta la Red Bull RB14 davanti a tutti, con Kimi Raikkonen secondo, staccato di soli 69 millesimi e ancora una volta precede al venerdì il compagno ferrarista Vettel. Il leader del mondiale è solo 11esimo mentre Lewis Hamilton 5°. Verstappen chiude la giornata in terza posizione dopo essere andato a muro nelle FP1 del mattino. Ma è solo venerdi e tutto è ancora da decifrare un po’ come lo scorso anno. Il GP di Baku  è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e con Sky Q vivi anche l'incredibile definizione del 4K HDR

CLICCA PER RIVIVERE IL GP DI BAKU

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE

Red Bull prima e Ferrari seconda al venerdì, poi prima fila, di forza, tutta Mercedes e a seguire vittoria di Ricciardo... Questo è quello che successo lo scorso anno a Baku. Stesso posto e stesso mare (anche se il Mar Caspio è un lago) e a 1/3 di questo week end, siamo sullo stesso passo, ma abbiamo meno certezze rispetto a un anno fa. 

Allora sapevamo che Red Bull sarebbe clamorosamente "retrocessa" in qualifica. E così fu, a oltre un secondo da Hamilton, salvo poi vincere la gara, ma solo per il rocambolesco epilogo. Oggi non è così scontato, seppur preventivabile, che Red Bull finisca dietro alle due prime forze, Mercedes e Ferrari. Se tanto ci dà tanto la cavalleria italo-tedesca sarà più decisiva di quella francese che spinge la Aston Martin Red Bull e questo dovrebbe essere sufficiente a costringere Ricciardo e Verstappen a una gara in rimonta, ma la RB14 è davvero una gran macchina e con il suo assetto rake, così "variabile", manco avesse le sospensioni intelligenti e quello schiacciamento in rettilineo fanno pensare che quest'anno pagherà meno. Peraltro sono devastanti nel settore centrale. Quindi divertiamoci a sbrogliare il pacchetto di mischia.

Ancora una volta Raikkonen esce dal venerdì messo meglio di Vettel, solo undicesimo. Ah a proposito, l'ultima volta che Vettel è stato fuori dai 10 al venerdì è stato lo scorso anno a Singapore, poi fu pole, poi... vabbeh soprassediamo. Sta di fatto che i primi due del mondiale sono uno quinto, Hamilton e l'altro ancor più indietro, come detto. Per questo, almeno sulla carta, il divertimento è assicurato perché il venerdì non ci dà più certezze estreme come in passato.  Quel che è certo è che Verstappen è andato ancora a muro e giù critiche, che Ricciardo è on fire e che Red Bull ha dimostrato un passo gara inarrivabile, sempre aspettando la cavalleria reale. Gli unici a girare con continuità sotto l'1.45...

Ma se non partono davanti è un patrimonio quasi sprecato, considerando che la gara sarà su una sosta sola. Vettel ha fatto il terzo tempo nella simulazione passo gara, così improvvisamente, mentre era regolarmente sull'1.46 e mezzo e alto, è sceso a 1.46.1, come se si fosse fatto scappare un potenziale già interessante, ma molto nascosto. Qualche lampo anche di Mercedes, ma quello che abbiamo è davvero un quadro astratto, ancora non si capiscono bene le forme, in attesa di vedere chi ne tirerà fuori un capolavoro!

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.