F2, a Baku spettacolo in pista. Gara 1 è di Albon, terzo Fuoco

Formula 1

Lucio Rizzica

Il circuito azero si conferma imprevedibile: Norris, leader del mondiale, si piazza soltanto sesto. A imporsi è Albon, alla sua prima vittoria in carriera, davanti a Aitken e Fuoco. Il GP di Baku  è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e con Sky Q vivi anche l'incredibile definizione del 4K HDR

CLICCA PER RIVIVERE IL GP DI BAKU

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TEMPI E CLASSIFICHE

Elencare tutti i colpi di scena che si sono succeduti fra il via e il primo terzo della corsa è pressoché impossibile e per certi versi anche inutile a fare chiarezza. Basti sapere che fra stalli in partenza, contatti, forature, bandiere gialle, safety cars, asfalto sporco, undercut e strategie al pit per tutti rivoluzionate, nei primi giri sono usciti di scena prima Norris (costretto a partire dalla pit lane), poi Ghiotto (andato clamorosamente a muro), quindi Gunther (posteriore sinistra lacerata).

Il cocktail di emozioni e colpi di scena permette di riordinare le idee solo dopo il dodicesimo giro, quando in testa Russell ha oramai rafforzato la propria posizione a suon di giri veloci, precedendo un lontano De Vries, poi Albon, l'altro italiano Antonio Fuoco (partito dalla dodicesima piazzola) e più indietro il concentratissimo Markelov (6.), il brasiliano Sette Camara (7.) lo stesso Norris, leader del campionato dopo la tappa di apertura in Bahrain. Al diciottesimo giro va a muro l'israeliano Nissany, pressato da Markelov. Entra in pista allora -per la seconda volta- la safety car e annulla tutti i vantaggi e i ritardi. Altro colpo di scena alla ripartenza lanciata a nove giri dalla fine. Gomme fredde per tutti e traiettorie esasperate con De Vries, Russell, Markelov che vanno fuori tracciato. Ne approfitta Fuoco che passa Albon e va in testa mentre Norris risale in sesta.

Al giro 23 Fuoco segna il giro veloce mentre Markelov subisce la rottura del motore. A cinque giri dalla fine Albon sorpassa Fuoco, intanto Aitken passa dallo stallo in partenza alla zona podio. Negli ultimi due giri Albon allunga, Aitken sorpassa e resiste al ritorno di Fuoco che scivola terzo. Inutile la rincorsa di Russell a suon di fastest laps, che purtroppo resta fuori dalla top ten. Sotto la bandiera a scacchi passa Albon cui la fortuna ha dato una grossa mano, Aitken e Fuoco completano il podio. Leader del campionato rimane Lando Norris (sesto su Carlin) con sei lunghezze di vantaggio proprio su Albon. Domani in sprint race sarà prima fila MP Motorsport, per effetto della classifica rovesciata fra l'ottavo e il primo posto. Davanti a tutti Roberto Mehri  (polesitter) e Ralph Boschung.

I più letti