Formula 1, GP Baku 2018: il sorpasso mancato di Sebastian Vettel dopo la safety car

Formula 1

Al 48° giro Vettel fallisce l'attacco su Bottas e viene superato da Hamilton, Raikkonen e Perez: è il momento decisivo della sua gara, conclusa al 4° posto. Vince il britannico della Mercedes, che scavalca proprio il pilota della Ferrari in vetta diventando il nuovo leader del Mondiale

CLICCA PER RIVIVERE IL GP DI BAKU

TEMPI E CLASSIFICHE AGGIORNATE

REPLICHE DEL GP SU SKY

Succede quasi di tutto nel quarto GP del Mondiale di F1, sul circuito di Baku. Tra i protagonisti in Azerbaigian i due piloti della Red Bull, che si danno battaglia per tutta la gara fino a scontrarsi al 40° giro. L'incidente imprime alla corsa una direzione inaspettata: la safety car resta in pista per 7 lunghissimi giri, poi esce, ma Grosjean va a sbattere e quindi rientra in pista. A questo punto arriviamo al momento decisivo del GP di Sebastian Vettel, che chiudendo 4° cede la vetta della classifica del Mondiale a Lewis Hamilton, vincitore della gara.

Quando la safety se ne va, il leader Bottas tenta il colpaccio: arrivare alla fine senza fermarsi al pit-stop per il cambio gomme. Siamo a 3 giri dal termine, Vettel capisce la mossa del pilota della Mercedes e decide di giocarsi il tutto per tutto: lo attacca tentando una staccata alla prima curva, ma il tentativo fallisce. Il bloccaggio ad alta velocità causa una grossa vibrazione alla vettura e un forte spiattellamento delle gomme, con il risultato che Vettel viene superato da Hamilton, Raikkonen e Perez.

I più letti