Formula 1 in Spagna, la guida del pilota: vi spieghiamo tutto sul circuito del Montmeló

Formula 1

Matteo Bobbi

Già sede dei test invernali, il tracciato catalano è uno tra i più conosciuti dai piloti del Mondiale. Ma qui vi spieghiamo tutte le sue caratteristiche, anche alla luce del recente asfalto risistemato. Il GP - alle 15.10 di domenica - è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e con Sky Q vivi anche l'incredibile definizione del 4K HDR

CLICCA PER LA CRONACA DEL GP DI SPAGNA

LA GRIGLIA DI PARTENZA

TUTTI I TEMPI E LE CLASSIFICHE

GLI ORARI DEL GRAN PREMIO IN TV

Un circuito straconosciuto dai piloti, ma che per curve veloci e un asfalto da poco risistemato merita comunque attenzione e un ripasso su tutte le sue caratteristiche: questo è il tracciato del Montmeló in Catalogna.

Punti per il sabato

Curva 1: è la staccata più dura della pista, si scende da 324 km/h a 151 km/h con una frenata che dura circa 1.71 secondi, si esercitano 150 kg di pressione sul pedale del freno e si generano 48G circa di decelerazione. Si frena a circa 80 mt passando da 8 a 4 marcia. La velocità minima è di circa 150 km/h. Bisogna essere precisi e posizionarsi a metà pista per avere una buona linea per curva 2. Non è facile portare velocità in curva senza compromettere troppo curva 2.

Curva 7/8: staccata molto tecnica, si frena con la vettura leggermente in appoggio, si deve portare molta velocità a centro curva e serve una vettura che genera grip in laterale. Si arriva a circa 270 km/h in 7 marcia per scalare in 4 marcia. La velocità minima è di circa 163 km/h.

Curva 9: curva da "pelo" che i piloti cercano di affrontare in pieno, non si vede il punto di corda e si gira ad istinto. 255km/h è la velocità minima a centro curva,si ottengono quasi 5G di accelerazione laterale, si percorre in 6 marcia.

Curva 10: staccata molto dura, si passa un paio di punti il brake balance su asse anteriore. Si arriva a circa 315 km/h,la frenata dura circa 1.5 secondi nei quali vengono percorsi 65 metri. Qua inizia il tratto più lento e tecnico. fondamentale avere una buona trazione.

Curva14/15: siamo nel punto più lento della pista, cambio di direzione, conta molto reattività asse anteriore ed avere una buona trazione fondamentale per il lungo rettilineo successivo.Si effettua in 3 marcia con una velocità minima di circa 90 km/h.

Ma che pista è?

- Genera molti carichi laterali (curva 3/9)
- Pista da carico aereodinamco e molto selettiva sotto questo aspetto
- Ultimo settore che evidenzia la bontà o meno dell aspetto grip meccanico

Punti per i sorpassi

Il più interessante rimane la staccata di curva 1, si arriva con DRS, altro punto interessante staccata curva 10.

I più letti