Formula 1, Kubica a Sky Sport: "Volevo di più, ma so qual è il mio ruolo"

Formula 1

Il terzo pilota della Williams ospite di Paddock Live Show dopo il venerdì di libere al Montmeló: "C'è un problema su questa macchina, abbiamo lavorato sull'aerodinamica. Stabilità in frenata e l'inserimento sono le nostre pecche". Il GP di Spagna - alle 15.10 di domenica - è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e con Sky Q vivi anche l'incredibile definizione del 4K HDR

CLICCA PER LA CRONACA DEL GP DI SPAGNA

LA GRIGLIA DI PARTENZA

"Bella sensazione, ma una volta fuori dai box non fa differenza se sono test oppure prove libere", così Robert Kubica, terzo pilota e collaudatore della Williams, ha esordito a Paddock Live Show su Sky Sport F1, nella serata che ha chiuso il venerdì di prove libere in Spagna. Il polacco, che a fine giornata è stato il più veloce del suo team, ha aggiunto: "Ho un problema da seguire, oggi abbiamo puntato tutto sull'analisi aerodinamica perché c'è un problema. Cerco di dare una mano con la mia esperienza ai piloti, poi lavoro in fabbrica per dare un contributo il più possibile".

Il venerdì di Robert: il suo giro

"Ho tanti tifosi, ma anche dalla polonia ce ne sono molti. Sono riuscito a stera tra i primi dieic, poi è stato difficole. emozionante, ma so qual è il mio lavoro. Volevo di più, ma so qual è il mio ruolo. Oggi c'era tanto vento e forse potevamo staccare un po' di più ma l'instabilità in frenata è notevole. Che bella linea! (dice analizzando il suo giro, ndr). La grossa pecca di questa macchina è la stabilità in frenata e l'inserimento. Devi reagire dopo che una cosa che accade. E in curva 9 ci sono stare correzioni su correzioni".

Tra Renault e Williams

"Ci sono grosse differenze tra la Renault dello scorso anno e questa Williams. C'era un calo areodinamico e su alcune pista eravamo forti, mentre su altre no. Noi abbiamo alla Williams una macchina totalmente diversa da guidare...".

Il nascondino del venerdì

"Tanti il venerdì si nascondo - ha aggiunto Kubica parlando delle libere - e lo farei anche io se fossi in uno dei primi quattro team. Non tirerei mai fuori il vero potenziale, che secondo me si vede solo nel Q3. E' un gioco a nascondersi anche tra compagni di squadra. Mercedes da temere qui? Sì e no, ma è chiaro che stanno facendo di tutto per stare in prima fila. Però, se dovessi puntare qualcosa, lo farei sulle Ferrari per queste qualifiche".

Sullo stop di Raikkonen nelle FP2

"Raikkonen? Il rumore della sua macchina prima di fermarsi nelle FP2 non è granché. Oggi l'ho visto e ci siamo sorrisi. I piloti avvertono prima il calo della potenza, è una sensibilità che hanno. E' difficile capirlo ma è così", ha spiegato il driver della Williams raccontando uno degli episodi importanti delle seconde libere in Catalogna.

Specchietti della Rossa su Halo

"Non ho mai visto un team che cambia specchietti per una questione di visitibilità e di angolazione. Quindi, complimenti", ha commentato Kubica rivolgendosi a Marc Gené su una delle novità portate dalla Ferrari in Spagna.

Il segreto di Robert

"Nei momenti più difficili mi ha sostenuto la testa dura. Cosa che in alcune occasioni mi ha aiutato a non mollare e ad avere obiettivi nuovi per andare avanti", ha concluso rispondendo ad una tifosa che gli ha rivolto una domanda via Twitter con #SkyMotori.

I più letti