Formula 2, GP Spagna. Vince Russel, gara più virtual che real

Formula 1

Lucio Rizzica

russel_f2_spagna

Gara densa di colpi di scena tra contatti, Virtual Safety Car, rischio pioggia e un ottimo Russel che vince inserendosi prepotentemente nella lotta Mondiale. Ora è terzo dietro a Norris e Albon. Il GP di Spagna di F2 si chiuderà domani con la gara alle 11.25 su SkySportF1HD

Il GP di F1 è in diretta esclusiva alle 15.10 di domenicasu Sky Sport F1 HD e con Sky Q vivi anche l'incredibile definizione del 4K HDR

CLICCA E SEGUI IL GP DI SPAGNA LIVE

TUTTI I TEMPI AGGIORNATI

LE CLASSIFICHE DEL MONDIALE

F2 a Barcellona, feature race condizionata da due contatti a distanza si sette giri che hanno visto sempre protagonista Mehri (MP Motorsport) che prima si tocca con Gunther, poi col compagno di squadra Boschung. Entra in scena la virtual safety car per due volte e quindi alla partenza da fermo (non buona quella di Albon dalla pole) si aggiungono due partenze lanciate. Alla terzo via è Russell a fare l'andatura, davanti ad Albon e De Vries, Ghiotto è quarto davanti a Norris, Fuoco solo nono.

In Catalogna aumenta il rischio pioggia e le squadre attendono prima di decidere se modificare strategia... All'undicesima tornata Maini (Trident) va lungo contro le protezioni, deciso lìimpiego della terza virtual safety car. A 14 giri dal termine il rischio pioggia resta latente, in tanti sono rimasti in pista su gomme morbide oramai ridotte al minimo della prestazione. Al 24° giro Ghiotto sorpassa Albon e guadagna la terza piazza, complice il degrado che affligge oramai Albon da almeno tre giri. Al giro 25 Norris sorpassa Aitken mentre Albon apre i rientri ai box dei primi nove che hanno ultimato uno stint lunghissimo in attesa di un maltempo che non è arrivato.

Al 28° giro si toccano Deletraz e Gelael... quarta virtual safety car a congelare i tempi. A cinque giri dalla fine la gara riparte lanciata. Una corsa davvero anomala la gara lunga al Montmelò che termina, ovviamente, con il cronometro al posto del contagiri. Sul podio vanno uno straordinario Russell, un volenteroso De Vries, un cattivissimo Norris, che ora in classifica è leader con 70 punti contro i 55 di Albon e i 54 di Russell. Ghiotto chiude quarto, Fuoco solo decimo. Domani Markelov partirà dalla prima piazzola con accanto Sette Camara.

FORMULA 1: SCELTI PER TE