Formula 1, GP Spagna. Mercedes: una nuova, vecchia conoscenza

Formula 1

Mara Sangiorgio

team_mercedes_getty

Weekend perfetto della Mercedes e di Hamilton capace di rifilare 20 secondi al compagno Bottas e quasi 27 al terzo classificato Verstappen. Vettel quarto perde punti pesanti e ora vede l'inglese della Mercedes davanti di 17 lunghezze. In ottica Mondiale costruttori pesa lo 0 di Raikkonen (ritirato per un problema tecnico), ora la casa anglo-tedesca precede la scuderia di Maranello di 27 punti

CLICCA E RIVIVI IL GP DI SPAGNA

TUTTI I TEMPI E LE CLASSIFICHE

Si è rivista la vecchia Mercedes. Quella degli ultimi anni che partiva, faceva il vuoto e dominava i GP. Lewis Hamilton in Spagna ha fatto lo stesso: sempre in totale controllo, mai una volta impensierito da qualcuno o qualcosa. Partenza, passo e gomme perfetti, fino al traguardo. Tanto da rifilare 20 secondi a Valtteri Bottas secondo, e praticamente 27 a Max Verstappen e Sebastian Vettel, terzo e quarto.

Il tedesco della Ferrari ha fatto una gara d’attacco anche senza avere lo stesso passo delle Mercedes: in partenza e dopo il pit stop di Bottas con un sorpasso coraggioso. La sua gara ha preso però una svolta diversa alla seconda sosta: chiamato ai box in regime di Virtual Safety Car per mettere un altro treno di gomme medie, Vettel ha poi perso – anche a causa di un pit molto lento – ben due posizioni rientrando quarto dietro a Verstappen. È la terza volta in tre gare che la Ferrari perde posizioni a causa della strategia ma al Montmelò la SF71-H non ha mai avuto il ritmo per impensierire la Mercedes. Lo ha ammesso anche Sebastian Vettel, che ancora una volta è tornato a dare la colpa alle gomme modificate nel battistrada dalla Pirelli che secondo lui hanno avuto un impatto più negativo per la Rossa che per altri team.

Bilanciamento e affidabilità: alla Ferrari questo weekend sono mancati entrambi visto il ritiro di Raikkonen per un calo di potenza anche con una Power Unit nuova. La Mercedes e Hamilton tornano leader: di 27 punti il team tedesco su quello italiano, 17 il vantaggio di Lewis su Seb. Davvero in attesa, adesso, di capire se a Montecarlo con gomme… normali, i valori in pista tornino… più normali.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.