Formula 1 GP Canada. Quarant’anni dopo è ancora "febbre Villeneuve"

Formula 1
78cdn06

Nel 1978 Gilles Villeneuve vinceva la sua prima gara di Formula 1 nel primo GP del Canada corso a Montreal nel circuito oggi a lui intitolato. GP Canada in diretta su SkySportF1 (canale 207). Qualifiche sabato alle 20.00 (pre dalle 19), gara domenica alle 20.10 (pre dalle 18.30)

CLICCA QUI PER SEGUIRE IL GP CANADA LIVE

POLE DI VETTEL IN CANADA 17 ANNI DOPO SCHUMI

ORARI E PROGRAMMA SU SKY

L’8 ottobre 1978, in una Montreal gelida e piovosa si corre il primo GP del Canada sul nuovo tracciato dell’isola di Notre Dame, ultimo appuntamento della stagione di Formula 1. I giochi per il campionato del Mondo sono già fatti con Mario Andretti campione del Mondo con la Lotus 79 ad effetto suolo, monoposto che regala al team di Colin Chapman anche l’Alloro costruttori.

Il pilota di casa, Gilles Villeneuve è la giovane speranza della Ferrari. Il piccolo canadese parte terzo in griglia con la T3 di Maranello e dopo aver battagliato per la seconda posizione con Jones e Scheckter raggiunge Jarier in testa alla corsa al 49°. La vittoria non può sfuggire a Villeneuve, la Lotus del francese infatti è in piena crisi con i freni, ma i 12 giri finali non sono una passeggiata dato che dalla T3 arrivano strani rumori di cedimento. Fortunatamente tutto va per il meglio e alla fine per il canadese arriva il primo successo in Formula 1, festeggiato sul podio con giaccone sopra la tuta, troppo freddo per “brindare” con la sola tenuta da gara.

Nel corso degli anni la leggenda Villeneuve si alimenta di altre cinque vittorie: 1979 a Kyalami, Long Beach e Watkins Glen e nel 1981 Monte-Carlo e Jarama. Più dei successi sono però la guida al limite, la capacità di controllo delle monoposto e la voglia di non arrendersi mai a far entrare il pilota canadese nei cuori di tutti gli appassionati di Formula 1, che ancor oggi a 36 anni dal tragico incidente di Zolder non smettono di ricordarlo.

In Canada Villeneuve sale sul podio anche nel 1979 con la T4 che diventerà campione del mondo con Scheckter e in circostanze incredibili nel 1981 con la 126C turbo. Partito undicesimo, riesce con una furiosa rimonta a risalire fino alla terza posizione dietro a Laffite e Watson. Al 38° giro in un contatto con De Angelis, rovina l’ala anteriore che si piega sul musetto creando un vero e proprio “schermo” tra il pilota e la pista impedendone la visuale frontale. Gilles non rientra ai box, guida alla cieca seguendo la traccia asciutta della pista. Quando l’alettone vola via si ritrova con una monoposto inguidabile che riesce comunque a portare al traguardo, salendo di nuovo, sul podio della sua Montreal. Ma questa sarà un’altra ricorrenza da rivivere tra qualche anno…

I più letti