Formula 1, conferenza GP Canada. Verstappen: "Incidenti? Basta, prima o poi potrei dare una testata"

Formula 1

Incalzato dalle domande sugli incidenti che lo hanno riguardato finora, il pilota della Red Bull risponde: "Potete fare delle domande migliori, basta parlare di queste cose. Non sono stati solo colpa mia. Prima o poi darò una testata a qualcuno". Il GP del Canada è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207). E con Sky Q l'incredibile definizione del 4K HDR

CLICCA QUI PER SEGUIRE IL GP CANADA LIVE

POLE DI VETTEL IN CANADA 17 ANNI DOPO SCHUMI

ORARI E PROGRAMMA SU SKY

Ha voglia di riscatto, ma anche tanta rabbia e probabilmente un pizzico di frustrazione. Max Verstappen ha fretta di dimenticare un inizio di stagione complicato, fatto di errori e incidenti. Due parole che lo hanno mandato su di giri durante la conferenza del giovedì in Canada. "Il perché degli incidenti? Potreste fare delle domande migliori", ha risposto in un primo tempo il pilota della Red Bull. Ma c'è di più. Incalzato più volte sullo stesso argomento, il 20enne di Hasselt (Belgio), ha spiegato: "A Monte-Carlo è stata una battaglia, sono arrivato in zona punti dopo una penalità. Quindi va bene. Sono stanco di sentire che devo cambiare approccio. Dopo una gara non è il momento migliore per parlare. Certo, l'inizio di stagione non è stato il massimo e ho fatto degli errori, ma sono stanco di queste cose. Voglio solo concentrarmi su quello che ho davanti. Sono stato veloce in ogni weekend". Facendo capire, inoltre che il suo approccio alle gare non cambierà.

Max e quella "testata a qualcuno"

All'ennesimo tentativo di tirargli fuori una risposta più articolata sull'argomento, Verstappen ha aggiunto: "Non lo so del perché degli incidenti. Ripeto, sono stanco di queste domande. Prima o poi darò una testata a qualcuno". E infine: "Non è una situazione drammatica come si dice, non è stata solo colpa mia. Avrei potuto fare meglio, certo, ma si esagera troppo in proposito. Vorrei vincere ogni GP ed è sempre così. Approccerò a questa gara come sempre".

I più letti