Formula 1 in Canada, la guida del pilota: vi spieghiamo tutto sul circuito Gilles Villeneuve

Formula 1

Matteo Bobbi

Circuito semicittadino, quello canadese è fra i tracciati più impegnativi sui freni, che in totale vengono usati per circa 11.7 secondi in un giro

CANADA, VETTEL VINCE E TORNA LEADER DEL MONDIALE

POLE DI VETTEL IN CANADA 17 ANNI DOPO SCHUMI

Circuito veloce e che richiede tanta potenza. La Formula 1 è in Canada per la settima tappa della stagione e qui vi sveliamo tutti i segreti del circuito Gilles Villeneuve. Si tratta di una pista tra le più impegnative sui freni che sono di 32mm e con 1400 fori per raffreddamento; in totale vengono usati per circa 11.7 secondi in un giro.

Curva 1/2

Si arriva a circa 320 km/h, si frena al cartello dei 100mt, si fa in 4 marcia a circa 155 km/h per poi scalare in 2 marcia per curva 2.Si usa cordolo in curva 1, in curva 2 è fondamentale andare sul gas il prima possibile creando trazione.

Curva 8

Frenata molto dura,si passa da 310 km/ a 135 km/h in 47 metri e 1.62 secondi. Si applicano 160 kg di pressione sul pedale del freno e si ottengono 4.8G di decellerazione. Si affronta in terza marcia a circa 135 km/h, si usano molto i cordoli e in uscita si rasenta il muro.

Curva 10

Gran staccata, in 63 metri si passa da 300 km/h ad 80 km/h in soli 2.44 secondi, si affronta in 2 marcia passando il brake balance di un paio di punti su anteriore, molto importante la trazione in uscita.

Curva 13/14

Staccata dura ed impegnativa si arriva a circa 330 km/h e si passa a 155 km/h, 4.7 G E BEN 160kg di pressione sul freno, è una dx/sx micidiale, si usa moltissimo il cordolo della 13 e solo la parte esterna del cordolo della 14, in uscita si sfiora il famoso muro dei campioni.

FORMULA 1: SCELTI PER TE