Formula 1, GP Canada. Hamilton deluso dal 4° posto: "Normalmente non si vince partendo quarti"

Formula 1

Lewis Hamilton partirà dalla seconda fila nel Gp del canada. L'inglese, è apparso molto deluso dal quarto tempo nelle qualifiche, non crede di riuscire a conquistare la 4^ vittoria di fila a Montreal

CANADA, VETTEL VINCE E TORNA LEADER DEL MONDIALE

VETTEL: "POLE SPECIALE"

VETTEL, POLE IN CANADA 17 ANNI DOPO SCHUMI

"Normalmente qui non si vince partendo dal quarto posto". In questa frase c’è tutta l’amarezza di Lewis Hamilton, il grande sconfitto delle qualifiche di Montreal. Lui che in Canada, di solito, è abituato a guardare tutti da davanti (dopo le qualifiche) e dall’alto in basso (dopo la gara): ha vinto le ultime 3 edizioni, 6 successi totali a Montreal, a uno dal record di Schumi.

Anche quell’aggiunta "vedremo, sicuramente ci proveremo", non smorza il tono e il senso delle sue parole. Il motore vecchio senza aggiornamenti non sembra essere stato un problema, almeno non per il compagno di squadra Bottas, che partirà dalla prima fila: "Quanto conta il motore vecchio con questo risultato? Zero, è stata una giornata difficile in cui semplicemente non ho messo insieme il giro perfetto. E’ stata una giornata difficile".

Non cerca scuse, Hamilton. Nell’era turbo-ibrida è la prima volta che in pole in Canada non c’è una Mercedes. Ma Lewis sa esattamente dove ha perso quei decimi che lo separano da Vettel. Quel terzo settore dove non è mai riuscito ad essere pulito, i problemi al rampino del Casinò che hanno vanificato la sua competitività nei primi due settori con Ferrari e Red Bull.

Così a Paddock Live Marc Genè ha analizzato le difficoltà dell’inglese:

FORMULA 1: SCELTI PER TE