Formula 1, GP Francia. Tutte le novità della Ferrari a Le Castellet

Formula 1

Cristiano Sponton

techincal

Vediamo nel dettaglio le novità tecniche portate dalla Rossa di Maranello al Paul Ricard in occasione del GP di Francia. Dalla nuova versione di ala anteriore ai bargeboards. Ecco tutti i dettagli. Il GP è in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD (canale 207): gara alle 16.10, pre-gara delle 14.30 

CLICCA QUI PER LA CRONACA DEL GP FRANCIA

Ferrari continua a portare novità aerodinamiche ad ogni gara e anche qui in Francia è stata provata, da entrambi i piloti, una nuova versione di ala anteriore. Questo nuovo componente, però, non sembra essere stata ancora deliberata perché, sia Vettel che Raikkonen, hanno sfruttato entrambe le sessioni di libere per effettuare prove comparative. Solo domani, durante le FP3, capiremo se, dopo aver ascoltato le sensazioni di guida dei piloti e dopo aver analizzato tutti i dati raccolti, verrà utilizzata per le qualifiche e la gara.

Rispetto alla versione utilizzata in Canada, introdotta durante il weekend di Baku, troviamo principalmente tre novità. La più visibile è senza dubbio quella evidenziata con la freccia gialla con l’introduzione di una lunga soffiatura sul profilo principale che va a riprendere una soluzione utilizzata già nella passata stagione sulla SF70H. E’ stata ritoccata la parte superiore del tunnel, evidenziata con la freccia verde, che in questa versione presenta una forma più arrotondata e va a raccordarsi con la zona interna.

Infine, nella zona evidenziata con il rettangolo giallo, è stato aggiunto un deviatore di flusso, di forma triangolare, posizionato internamente alla “bandella laterale” per spostare un maggior flusso d’aria esternamente agli pneumatici anteriori. Queste modifiche a prima vista possono sembrare marginali ma, in realtà, sono piuttosto importanti per migliorare l’efficienza aerodinamica.

Nella zona centrale della SF71H sono stati confermati i nuovi bargeboards, introdotti in Canada, che presentavano novità sia nella parte ben evidente dei complessi componenti aerodinamici e sia in quella più nascosta. Al posteriore, in entrambe le sessioni di libere, è stata utilizzata la Deck Wing (freccia gialla) abbinata all’ala posteriore da medio/alto carico.

I più letti