Formula 1, highlights del GP di Francia e classifiche

Formula 1

La vittoria di Hamilton, il terzo posto di Raikkonen e la rimonta di Vettel dopo il contatto al via con Bottas. La classifica del Mondiale cambia ancora dopo la gara al Paul Ricard, con il britannico della Mercedes che torna al comando e il tedesco della Ferrari che scende al secondo posto. Qui il meglio dell'ottava gara della stagione di Formula 1

L'ORDINE D'ARRIVO

CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI

CLICCA QUI PER RIVIVERE IL GP

Un assolo lungo 53 giri. E' andata alla Mercedes di Lewis Hamilton l'ottava prova del Mondiale 2018 di Formula 1, corsa in Francia, a Le Castellet, su un tracciato tornato nel Circus dopo 28 anni (10 anni fa, invece, l'ultima gara oltralpe). Hamilton, che ha preceduto la Red Bull di Max Verstappen, è tornato primo in classifica grazie al quinto posto della Ferrari di Sebastian Vettel, protagonista di una grande rimonta dopo un contatto al via con la W09 di Bottas. Terza l'altra Rossa di Kimi Raikkonen. Quarta posizione per la Red Bull di Daniel Ricciardo

Il contatto Vettel-Bottas

Caos e contatti a ripetizioni. Il via del Gran Premio di Francia è andato proprio così, con la Ferrari di Vettel in collisione con la Mercedes di Bottas ed un'altra serie di toccate. Situazione che ha richiesto l'ingresso immediato della safety-car e l'ingresso ai box di diverse vetture tra cui la Rossa del tedesco che ha sostituito il musetto danneggiato e le gomme supersoft con le soft. Quanto alla dinamica dell'incidente, il tedesco è riuscito a sfruttare molto bene il maggior grip delle gomme ultrasoft ma si è trovato chiuso tra le due Mercedes e non è riuscito a evitare il contatto con Bottas a causa di un bloccaggio in staccata. Un errore che ha compromesso del tutto la sua gara e quella del finlandese. Per Vettel anche una penalità di 5 secondi.

La rimonta di Seb

Il Gran Premio riparte dopo 5 giri con la safety-car. In testa saldamente la Mercedes di Hamilton che scattava dalla pole davanti alla Red Bull di Verstappen. Diciassettesima la Ferrari di Vettel davanti alla Mercedes di Bottas, entrambi già ai box per sostituire le gomme dopo l'incidente al via. Settima l'altra Rossa di Raikkonen. Sia Vettel che Bottas, come detto, sono sotto investigazione per il contatto al semaforo verde. Da questo momento comincia la grande rimonta del tedesco, che scala posizioni e con grande determinazione e un pizzico di aggressività - vedi il sorpasso su Alonso - si porta a ridosso del podio.

Lewis controlla, Kimi sorpassa

La Mercedes di Hamilton mantiene sempre il comando della gara, allungando all'occorrenza per evitare sia il pericolo Verstappen, mai troppo insidioso, che il ritorno di Vettel. Al giro 34 il pit di Raikkonen che rientra quinto ma comincia a mettere pressione ad un Ricciardo che, di contro, comincia a perdere quota. Il sorpasso è inevitabile: al 39 giro prima si sbarazza del compagno di squadra Vettel e poi dell'australiano della Red Bull nel corso del 47 giro. Un podio pesante per il finlandese che cancella il precedente weekend di Montreal. 

Il finale: i numeri di Hamilton

Hamilton vince e si riporta al comando della classifica piloti. Sul podio Verstappen e dunque Raikkonen. Da segnalare l'ottimo decimo posto del talento Leclerc su Alfa Romeo-Sauber. Per Lewis è la 65^ vittoria in carriera, la 3^ stagionale dopo quelle in Azerbaigian e Spagna. Con questo successo, inoltre, il britannico, sale a 23 GP diversi e 26 circuiti diversi con almeno una vittoria: nel primo caso stabilisce un nuovo record della F1 staccando Michael Schumacher a 22, nel secondo incrementa un primato che era già suo. Inoltre, per lui è la 42^doppietta pole-vittoria.

FORMULA 1: SCELTI PER TE