Formula 1, ufficiale Kubica pilota titolare della Williams nel 2019: "E' stata dura, ma comincia una nuova sfida"

Formula 1

Nel giovedì di Abu Dhabi, il 33enne pilota polacco presentato ufficialmente come titolare della Williams per il Mondiale 2019: "E' stato un viaggio impegnativo, ringrazio chi mi è stato accanto". Con lui ci sarà il rookie Russel

F1, LA CRONACA DEL GP DI ABU DHABI

Robert Kubica da oggi è ufficialmente un pilota titolare della Williams. Il driver polacco, otto anni dopo la sua ultima gara in Formula 1, torna a prendersi un sedile per il campionato Mondiale del 2019. Robert, 34 anni il 1° dicembre, nel corso di questa stagione ha coperto il ruolo di terzo pilota con il team britannico. Un'annata difficilissima con risultati scarsi con Stroll e Sirotkin alla guoida della FW40. Accantpo a Kubica ci sarà il rookie George Russel nella prossima stagione. "In primo luogo, vorrei ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato durante quello che è stato un periodo difficile della mia vita", ha detto Kubica. "È stato un viaggio impegnativo per tornare in Formula 1, ma quello che sembrava quasi impossibile ora lo è meno, sono entusiasta di poter dire che sarò sulla griglia di partenza della Formula 1 nel 2019.

Una strada lunga e difficile

"Certo, è stata una lunga strada per arrivare a questo punto, ma arriva questo annuncio con una nuova sfida per iniziare a lavorare con la Williams in pista. Non sarà facile, ma con il duro lavoro e la dedizione, sia io che George (Russel, ndr) lavoreremo per cercare di aiutare la squadra a mettersi in forma per crescere. Quest'anno è stato difficile, ma ho imparato molto, e vorrei ringraziare Sir Frank Williams e Claire Williams per questa opportunità.

Dal rally al ritorno alla Williams

Considerato un pilota destinato ad entrare nel novero dei big, nel febbraio 2011 fu però protagoinista di un grave incidente con gravi ripercussioni sul braccipo destro. Kubica però ha lottato e lavorato tanto per colmare un gap che lo avevano tenuto lontano dal Circus. Per lui un lavoro fisico ma anche psicologico per riprendersi quello che ha sempre definito il suoi "sogno": tornare in F1 da titolare. In questi mesi, come detto, ha lavorato da terzo pilota facendosi apprezzare dal team e, anche grazie all'ausilio di sponsor polacchi, si è guadagnato la chance per la quale ha lavorato negli ultimi anni. Kubica, inoltre, è stato protagonista di un vero testa a testa con Sergey Sirotkin per un posto alla Williams l'anno scorso. Ma ora comincia davvero un'altra storia.

I più letti