Ferrari, Vettel sulla prima giornata di test: "Nessuna rivoluzione con Binotto"

Formula 1

Il tedesco della Ferrari commenta la giornata di esordio ai test in Catalogna: "Non vedevo l'ora di risalire su questa macchina". Su Binotto: "Era già qui e conosciamo il suo approccio, non è una rivoluzione". Sul nome della SF90: "Dev'essere femminile, ci penserò" 

TEST, TEMPI E CRONACA DEL DAY-4 LIVE

"Abbiamo inaugurato la macchina ieri (filming day a Barcellona, ndr) e non vedevo l'ora di tornarci su quando l’ho rivista. Però ci vuole pazienza. Abbiamo un nuovo team principal ma non è solo una persona che guida la squadra ma tante che lavorano a queste due macchine e per me è un grande onore guidarne una delle due. Farò di tutto per finire davanti a ciascun avversario". Così Sebastian Vettel, pilota della Ferrari, nel Day-1 dei test a Barcellona chiuso con il miglior tempo.

Sul ruolo di Binotto

“Dall'esterno ora il team è diverso ma Mattia (Binotto, ndr) faceva già parte di questa squadra, ha fatto un ottimo lavoro e può continuare a farlo. Ci sono persone intelligenti che continuano a fare lo stesso lavoro. C'è stato un rimescolamento ma non una rivoluzione. Sappiamo cosa aspettarci da Mattia, conosciamo il suo approccio e le cose dovrebbero sistemarsi abbastanza rapidamente". E infine una battuta sul nome che darà alla macchina: "Se dovessi dare un nome maschile, Max potrebbe essere un'idea, ma dev'essere femminile. Ci penserò".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.