Formula 2, GP Bahrain: Mick Schumacher pronto all'esordio. Poi i test con Ferrari e Alfa

Formula 1

Lucio Rizzica

Il figlio del grande Michael Schumacher è pronto all'esordio nel campionato di Formula 2. Dopo la gara in Bahrain sarà protagonista dei test, prima con la Ferrari (13 anni dopo il papà) e poi con l'Alfa Romeo Racing. Il 31 marzo GP di F1 a Sakhir in diretta esclusiva su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

LA CRONACA DEL GP DEL BAHRAIN

Non è facile restare fuori dal cono di luce dei riflettori se ci si chiama Schumacher, si è figli di un sette volte campione del mondo, si sceglie di seguire le orme paterne e inseguire il sogno di diventar bravi come papà, sottraendosi al peso del confronto continuo col mito, sospinti dal desiderio di raccogliere quel testimone che "Il kaiser" ha lasciato cadere sulle candide nevi di Meribel quasi sei anni fa. Allora il piccolo Mick volava sui kart e ogni sorpasso sembrava urlare che presto avrebbe accantonato il cognome di mamma Corinna, Betsch, per diventare Mick Schumacher e tra successi e speranze diventar grande. Campione della F3 Europea nel team Prema, una famiglia che ne ha curato la crescita e smussato gli angoli, Mick è ora prossimo al debutto in Formula 2, in Bahrain, fra meno di una settimana. Ma anche pronto a indossare le insegne della Driver Academy del Cavallino, nei test post week-end, salendo sulla rossa SF90, misurandosi già con i freschi tempi di Vettel e Leclerc per capire se e in quanto tempo potrà forse ricostituire quell’invincibile binomio Schumacher-Ferrari. Più forte di ogni pressione, più forte di ogni malinconia. Nella magica parabola di un ritorno al futuro che disegni magari un sorriso sul volto orgoglioso di papà Michael, fertile radice del giovane Mick, il nuovo palpitante cuore rosso.

I più letti