Formula 1, GP Bahrain: la guida del pilota per la gara di Sakhir

Formula 1

Matteo Bobbi

Scopriamo tutte le caratteristiche del circuito del Bahrain, dove si corre la seconda gara del Mondiale di F1 2019. Il 31 marzo GP in diretta esclusiva su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky sport Uno (canale 201)

IL GP DEL BAHRAIN LIVE

Seconda gara del Mondiale di Formula 1, si gira a Sakhir. Il GP del Bahrain segna già un momento importante del campionato, con la Ferrari chiamata a riscattare l'avvio di stagione sottotono e la Mercedes a confermarsi il team da battere. Non starà certo a guardare il campione in carica Lewis Hamilton, che dopo il successo del compagno Bottas all'esordio proverà a ristabilire le gerarchie nel box Mercedes. Qui scopriamo cosa dovranno fare tutti i piloti per superare le insidie del tracciato del Bahrain:

Staccata curva 1: qui si frena a inizio del cordolo a sinistra, si arriva in 8^ marcia e si scala fino in 3^ marcia. Si passa da 335 km/h a 92 km/h. Si sposta il brake balance del 2% su asse anteriore.

Staccata di curva 4: si frena al cartello dei 100 mt, si frena in combinato (freno + sterzo insieme), brake balance su asse posteriore.

Curva 9-10: la curva 9 si percorre in pieno e in 7^ marcia; la frenata di curva 10 è molto difficile. Semplice bloccare la anteriore sinistra e perdere il punto di corda: si percorre in 3^ marcia, si frena in combinato e si sposta il brake balance su asse posteriore di circa il 1-2%.

Curva 14: si percorre in 3^ marcia e si frena al cartello dei 100 mt; si percorre a circa 135 km/h, si usa il cordolo interno. Facile avere sottosterzo da centro curva in poi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche