Formula 2, GP Baku: Matsushita conquista la pole. Terzo Ghiotto, sesto Scumi JR

Formula 1

Lucio Rizzica

 Matsushita del team Carlin conquista la pole position durante le qualifiche di Formula 2. Secondo posto per De Vries, conclude il podio l'italiano Ghiotto. Sesto Schumacher, il più veloce tra i rookies. GP in diretta esclusiva su Sky Sport F1 (canale 207) alle 14.10

GP BAKU, LA DIRETTA DELLA GARA

È stato il giapponese Nobuharu Matsushita con una monoposto del team Carlin a conquistare la pole position e i primi 4 punti del week-end in Azerbaijan, nella sessione di qualifica di Baku della Formula 2, secondo appuntamento stagionale in calendario. Dopo una eccellente sessione mattutina di prove libere, il leader del campionato Luca Ghiotto era al comando della prova ma ha dovuto cedere la prima piazzola in griglia al venticinquenne pilota di Saitama tornato quest'anno a correre fra i cadetti dopo un'anonima esperienza lo scorso anno col team Dandelion in Superformula. La straordinaria pole di Matsushita, ottenuta proprio all'ultimo push è anche la prima del pilota Junior Honda. Nyck De Vries (ART) ha concluso secondo a 4 decimi, davanti a Ghiotto che non è riuscito a fare di meglio, anche per via del traffico incontrato nel secondo settore, figlio di una strategia un po' ingenua. L'italiano del team Virtuosi scatterà dunque in gara 1 dalla seconda fila. Al suo fianco il brasiliano Sette Camara che con l'altra vettura del team Carlin ha come evidenza ostacolato Mick Schumacher, poi sesto. Il tedesco del team Prema è stato in qualifica il più veloce tra i rookies, nonostante il debutto su un tracciato davvero complicato. Solo settimo Nicholas Latifi, che in classifica generale è secondo a due punti da Ghiotto. Un errore in controlli ha limitato la prova di un bravissimo Anthoine Hubert, ultimo campione della GP3 solo nono. Appena quattordicesimo Giuliano Alesi su Trident. Ultimo e staccato l'indonesiano Mahaveer Raghunathan, che scatterà dai box per avere 'bigiato' il controllo del peso della sua monoposto. Privo di tempo invece Sean Gelael (Prema), fermo dopo pochi minuti per motivi tecnici e anche colpevole -mentre era sospinto dai commissari- di una brusca ripartenza che ha spedito a terra la coppia di malcapitati soccorritori. Domani mattina alle 9.55 ora italiana la Feature Race.

I più letti