Formula 1, GP Spagna: la Ferrari deve vincere

Formula 1

Mara Sangiorgio

Da Barcellona a Barcellona, la Ferrari torna dove durante i test aveva sorpreso tutti. Il team di Maranello è chiamato ad una grande prova per non lasciar scappare le Mercedes. Gara in diretta esclusiva su Sky Sport F1 e Sky Sport Uno alle 15.10

LA DIRETTA DEL GP DI SPAGNA

La Formula 1 torna a casa, in Europa, dopo un inizio di stagione quasi inaspettato. Da Bercellona a Barcellona: se si tornano a guardare appunti e fotografie dei test invernali in pochi avrebbero poi immaginato certe classifiche. La Mercedes d’inverno non ha giocato a nascondino. Si è evoluta, sin dai test, e poi ha fatto quello che doveva fare: vincere, approfittando anche dei passi falsi Ferrari. Dall’affidabilità mancata in Bahrain agli errori dei due piloti, fino a una monoposto che è stata paragonata da Sebastian Vettel a un cubo di Rubik anche per le difficoltà di centrare le strette temperature di esercizio delle gomme Pirelli. Insomma la SF90 sembra una monoposto forte ma capricciosa. E così, a Barcellona, dove la rossa era stata osannata e presentata come la regina d’inverno sole poche settimane fa, la Ferrari è già costretta a giocarsi l'all-in. Come confermato dal team principal Mattia Binotto infatti ci saranno altre novità aerodinamiche, come ali completamente nuove, ma anche aggiornamenti meccanici, che sono stati promossi da Vettel al simulatore a Maranello lunedì scorso. Ma soprattutto verrà portata in pista la prima evoluzione della power unit di questo 2019, in anticipo sul programma originale che prevedeva di portarla in Canada. E’ una rossa che si presenta, almeno nelle intenzioni, all’attacco, ma anche gli altri non sono stati certo a guardare, dalla Mercedes alla Red Bull. Per tutti Barcellona è sempre un nuovo inizio.Per alcuni, come la Ferrari, diventa fondamentale ricominciare ma soprattutto cominciare a vincere.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche