Formula 1, le pagelle del GP d'Austria (Spielberg) di Carlo Vanzini

Formula 1

Carlo Vanzini

Verstappen è una furia da 10 e lode, si prende con fermezza il successo allo Spielberg, strappandolo a Leclerc che ha dominato in testa fino al giro 69. Domenica decisamente storta in casa Mercedes con Hamilton "assente" per giocarsi la vittoria. Il 19enne Norris si riconferma la sorpresa del campionato, lotta corpo a corpo con dieci titoli mondiali

AUSTRIA, IL COMMENTO DI LEO TURRINI POST GP

MARIANELLA AL GP AUSTRIA: "UN FINALE DA VAR"

VIDEO. IL CONTATTO VERSTAPPEN-LECLERC

VERSTAPPEN 10: masterclass... Una furia dopo una partenza che sembrava averne compromesso la gara. Ha la dinamite nel piede e non dovrà attendere di avere 35 anni ( cit Verstappen ) per diventare campione del mondo

LECLERC 10: a pari merito nelle pagelle 

BOTTAS 8: nelle difficoltà Mercedes emerge su Lewis rosicchiando qualche punto e salva la domenica storta con il podio 

VETTEL 8: parte nono e arriva quarto. Senza l'errore al pit stop e con ancora un giro saliva sul podio. Anche lui, come tutta la Ferrari, ha bisogno che la ruota giri anche negli episodi

HAMILTON 5: sottotono tutto il weekend, penalità compresa come esempio di "assenza"... È la famosa eccezione che conferma la regola 

NORRIS 9: fantastico! Lotta a armi impari con Hamilton e Vettel, lotta e vince ad armi pari con Raikkonen nel corpo a corpo. 10 titoli mondiali li ha incrociati tutti in pista. Si mette dietro una Red Bull

GASLY 5: non solo prende un giro dal compagno di squadra, ma non riesce neanche a essere sesto dei 6 

SAINZ 9: maestoso da ultimo a settimo. Cosa chiedergli di più? 

RAIKKONEN 8: partenza da campione del mondo. Poi si arrende a Norris, Gasly e Sainz per maggiore qualità di macchina dei contendenti, ma altro weekend solido

GIOVINAZZI 9: con la pressione che aveva per dover conquistare un punto, che a un pilota italiano mancava dal 2010. Ha fatto un super weekend, chiuso incollato a Raikkonen che, non va dimenticato, è pur sempre un campione del mondo. 

PEREZ 7: quasi a punti in un weekend molto difficile per tutti i motorizzati Mercedes

RICCIARDO 5: dove sono finiti lui e la Renault, dopo la Francia da fuoco e fiamme? 

HULKENBERG 5: non ci siamo così! Troppi alti e bassi, ma non dipendenti dai piloti. Se il Cliente McLaren è così più avanti i guai vanno da ricercare nel progetto macchina

STROLL 4: rischia di diventare un oggetto misterioso

ALBON 6: dall'ultima fila rimonta qualche posizione, ma Toro inspiegabile

GROSJEAN 5: altro weekend da dimenticare

KVYAT 5: affonda con la Toro

RUSSEL 7: approfitta della penalità di Magnussen per tenersi dietro anche una macchina che sia solo quella del compagno di squadra. Soffre nel vedere Norris, che ha battuto in F2, diventare una superstar, ma i numeri li ha, in attesa di una monoposto degna di quel nome

MAGNUSSEN 7: per la qualifica, ha fatto un giro mostruoso e il team radio dell'anno! In gara è stato punito più del dovuto per quella leggerezza in partenza

KUBICA 6: che fatica Robert! Voto di incoraggiamento sperando che trovi il ritmo che ci aspettiamo da lui

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche