Formula 1, GP Germania: Alfa Romeo, respinto dalla FIA il ricorso di Hockenheim

Formula 1

La FIA respinge il ricorso dell'Alfa Romeo contro la penalizzazione di 30'' infilitta nel GP di Germania a Raikkonen e Giovinazzi (settimo e ottavo al traguardo), per un uso improprio della frizione. La casa svizzera vede così sfumare il suo miglior piazzamento stagionale

LA DIRETTA DEL GP DI RUSSIA

Nulla da fare per l’Alfa Romeo. Il team ha perso il ricorso avanzato contro la FIA dopo la penalità ricevuta in Germania. Nell'appuntamento di Hockenheim del 28 luglio scorso, le due C38 di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi erano state sanzionate con 30 secondi per lo stacco troppo repentino della frizione in fase di partenza. Le due vetture della casa svizzera, arrivate in settima (Raikkonen) e ottava (Giovinazzi) posizione al traguardo, erano state declassate al dodicesimo tredicesimo posto, uscendo dalla zona punti. A beneficiarne erano stati i due piloti della Haas, Grosjean Magnussen, il leader del Mondiale Lewis Hamilton (peggior risultato del 2019 per il britannico) e Robert Kubica, che ha ottenuto così il primo punto della stagione per la Williams. 11° il compagno di team Russell.

L'amarezza dell'Alfa

"La situazione si è verificata durante i giri che abbiamo trascorso dietro la safety car prima della partenza in piedi, abbiamo sofferto di una disfunzione della frizione che era al di fuori del nostro controllo", aveva detto Frederic Vasseur, team principal dell'Alfa Romeo, subito dopo la decisione della FIA, annunciando la volontà di fare ricorso. Una misura oggi ufficialmente rigettata, che vanifica quello che sarebbe stato il miglior risultato stagionale per la casa con sede ad Hinwil.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche