Formula 1, GP Russia. Hamilton: "Le Ferrari come dei jet. Non mi aspettavo la prima fila"

Formula 1

Hamilton è secondo nel sabato di qualifiche a Sochi. Un risultato insperato per il leader del Mondiale. "Non mi aspettavo la prima fila. Le Ferrari sembrano dei jet"

LA DIRETTA DEL GP DI RUSSIA

Secondo in qualifica a Sochi, Lewis Hamilton è l'unico che riesce a contrastare il dominio Ferrari. Come a Singapore, il leader del Mondiale partirà al fianco di Charles Leclerc in prima fila, davanti a Sebastian Vettel e al compagno di team Bottas. Il risultato non tranquilliza però Lewis, che non nasconde una certa preoccupazio. "Le qualifiche sono state molto difficili. I nostri avversari sono veramente incredibili sui rettilinei, riescono a portare le macchine ad un livello esagerato. Hanno qualcosa di più rispetto a noi, sembrano dei jet. Io alla fine ho messo in gioco tutto quello che avevo, grazie al lavoro grandioso del mio team. Siamo riusciti a spingere senza mollare, sono felice di essermi riuscito a giocare tutto alla fine. Non mi aspettavo di raggiungere la prima fila, è qualcosa di speciale". Un riconoscimento per il lavoro in casa Ferrari: "Sapevamo che hanno questa potenza in più e abbiamo provato qualcosa di diverso. Nelle ultime gare ci hanno tenuti dietro dall’inizio alla fine".

"Cercherò di superare Charles con la scia"

Hamilton riconosce il valore della Ferrari, ma sa che ha alcune carte importanti da potersi giocare: "Abbiamo sfruttato la possibilità di optare per un’altra strategia, il team ha fatto un ottimo lavoro per farci arrivare in questa posizione. La strada che porta alla curva 1 è lunga. Non sempre partire con la gomma più dura è la cosa migliore". La linea del pilota Mercedes è chiara: "Il mio obiettivo è cercare di prendere la scia e superare Charles, anche se sarà molto difficile. Cercherò di fare una buona partenza".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche