F1, GP Messico 2019, il commento di Mara Sangiorgio

Formula 1
Mara Sangiorgio

Mara Sangiorgio

Sereno e pronto a rispondere anche alle domande sul tema della sensibilizzazione ambientale a lui molto caro. Alla vigilia del primo GP che potrebbe incoronarlo per la sesta volta campione, il britannico non pensa però ad un weekend speciale. Pensa solo a vincere la gara, da cannibale, ma tra lui e il sesto titolo c’è soprattutto il compagno di squadra Bottas. Il GP del Messico è in diretta su Sky Sport F1 (207) e Sky Sport Uno (201)

GP MESSICO, LA CRONACA DELLA GARA

Rilassato e affabile. Persino contento di poter parlare a tuttotondo di sensibilizzazione ambientale e non solo di gomme e sfida mondiale. Lewis Hamilton si è presentato così alla vigilia del primo gran premio che potrebbe incoronarlo per la sesta volta Campione del Mondo. Non lo vive come un fine settimana speciale, ma nella normalità come un’altra gara che vorrebbe vincere, da cannibale. Difficoltà e avversari permettendo. Tra lui e il sesto titolo c’è soprattutto Valtteri Bottas. Per avere la certezza aritmetica di diventare campione, Lewis deve infatti fare 14 punti più del suo compagno. Impresa che lui stesso immagina molto complicata, riconoscendo anche al finlandese meriti di prestazioni esaltanti come l’ultima gara in Giappone.

La Mercedes, e non solo il team tedesco, hanno appiccicato addosso alla Ferrari l’etichetta di favorita per questo fine settimana. Nonostante le ultime due edizioni siano state stravinte da Max Verstappen e la Red Bull. Sia Vettel che Leclerc non hanno risposto a quelle che potevano sembrare anche provocazioni da parte degli avversari, ma si sono scoperti rilassati e fiduciosi.  Le insidie su questa pista, in altura e con l’ossigeno che cala del 5% rispetto a condizioni normali, sono numerose. Tecniche e di guida ovviamente. L’efficienza della SF90 sarà utilissima nelle parti più veloci, ma potrebbe anche risultare uno svantaggio in quelle più guidate, come ha voluto sottolineare Sebastian Vettel. Bisognerà essere perfetti e lasciare alle spalle i recenti problemi ed errori.

Il tedesco è pronto a vedere per la sesta volta il suo avversario numero uno vincere il Titolo, ma l’obiettivo è quello di rendergli la vita difficile in questo finale di stagione, pensando soprattutto alla prossima occasione, il Mondiale che verrà.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche