Formula 1, le pagelle del GP di Abu Dhabi di Carlo Vanzini

Formula 1
Carlo Vanzini

Carlo Vanzini

Voti e giudizi per la gara di Yas Marina, ma anche uno sguardo al futuro. Hamilton voleva "demolire" i giovani e l'ha fatto, ma la stagione 2019 ha messo in luce una nuova generazione che gli darà filo da torcere. Buon weekend per Leclerc, Vettel caparbio nella rimonta su Albon. Hulkenberg e Kubica salutano la F1 ma lasciano sensazioni diverse

HAMILTON 10 e lode - Voleva demolire i giovani, l'ha fatto!

VERSTAPPEN 9 - Super wwek end al netto di Hamilton. È pronto per il Mondiale serve una macchina alla pari.

LECLERC 8 - Bel weekend per dove poteva arrivare con una Ferrari che ha ancora tanto, tantissimo da fare. 10 podi in stagione, doppia cifra al primo anno, come Vettel 2015, Alonso 2010 e Raikkonen 2007.

BOTTAS 8 - Grande rimonta, certo facile con quella macchina, passava Leclerc ed era da 10.

VETTEL 7 - Per la caparbia rimonta su Albon, ma non per il risultato in gara. Deve resterrasi e ripartire.

ALBON 6 - Per il 2020 la red Bull ha bisogno molto, ma molto di più da lui.

PEREZ 8 - Super gara che bel pilota ma con scarsa considerazione da parte dei big

NORRIS 8 - Alla gara e alla stagione.

KVYAT 8 - Ottima rimonta e buon ultima gara per uns atagione già brillante grazie al podio della Germania.

SAINZ 9 - Alla rimonta furiosa per conquistare il sesto posto nel Mondiale.

RICCIARDO 6 - D'incoraggiamento per la prossima stagione sperando che la Renault causa principale del voto gli dia una macchina più competitiva.

HULKENBERG 6 - Finisce la sua carriera in F1 il tempo ci dirà se ne sentiremo la mancanza.

RAIKKONEN 5 - Weekend orrendo per il team.

MAGNUSSEN 5 - DisHaaster.

GROSJEAN 5 - DisHaaster.

GIOVINAZZI 5 - Weekend orrendo per il team compromesso anche dal crash con Kubica.

RUSSELL 7 - Ci piace e riuscirà a emergere. Ne siamo sicuri.

GASLY 5 - Sottotono rispetto a Kvyat e rispetto al Brasile.

KUBICA 8 - Alla carriera e alla voglia di riprovarci, ciao Robert!

STROLL 4 - Ripetente nel 2020, ma sarà l'ultima occasione.

I più letti