F1 e coronavirus, Brawn: “Se un team non può entrare in un Paese, competizione non leale"

Formula 1

Il responsabile Motorsport di Liberty Media parla dell'emergenza coronavirus e delle ricadute nel mondo della Formula 1: "Abbiamo chiesto ai team di ridurre numero persone, ma se c'è un team non può entrare in un Paese è difficile avere una competizione leale. Troveremo soluzioni"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche