Formula 1, GP Australia: tutte le statistiche di Melbourne: Hamilton regna al sabato

Formula 1

Record in vista per Lewis Hamilton, imbattibile nelle qualifiche a Melbourne. E in gara? Un po' meno. Il Mondiale 2020 è in diretta su Sky Sport F1 (canale 207)

Otto volte in pole...

Quando si parla di Hamilton, spesso si parla di record, ma pochi sono come questo: Lewis ha messo a segno 8 pole a Melbourne, le ultime 6 in sequenza in tutte le qualifiche australiane dell’era Power Unit. Hamilton può diventare il primo pilota con 9 pole in un determinato circuito: al momento condivide il record con Ayrton Senna (8 pole a Imola) e Michael Schumacher (8 a Suzuka). Una settima pole consecutiva andrebbe ad eguagliare la sequenza record di tutti i tempi in un circuito: Senna fu in pole in 7 anni consecutivi dal 1985 al 1991, e vista la forma della Mercedes nei test, l’obiettivo sembra proprio a portata di mano.

...ma solo due vittorie

A fronte di un bottino record di pole, Hamilton conta due sole vittorie qui: nel 2008 e 2015: tra i circuiti in calendario è quello con la sua vittoria più lontana nel tempo; segue il Red Bull Ring, in cui vinse per l’ultima volta nel 2016. E non si può non parlare di beffa per Hamilton, secondo all’arrivo 5 volte, le ultime 4 consecutive... Può eguagliare il record di secondi posti in un determinato tracciato, appartenente a Raikkonen (6 volte secondo in Ungheria). Più beffa di così...

Vettel, protagonista in gara

Se Hamilton è imbattibile in qualifica, ma meno redditizio in gara, Vettel è pronto a prendere il suo posto alla domenica. Seb ha trionfato tre volte a Melbourne, ed è ad un solo successo dal record della pista di Michael Schumacher. In due casi il pilota Ferrari ha vinto con Hamilton in pole: nel 2017 e 2018. L’anno scorso per lui un quarto posto amaro: in gara finì a quasi un minuto da Hamilton e via radio si lasciò andare ad uno sconfortante “perché siamo così lenti?”.

Occhio al dominio

Quelle di Vettel nel 2017 e 2018 tuttavia furono vittorie effimere, figlie di gare anomale, segnate dagli interventi della safety car: a Melbourne il dato importante emerge sempre dalle qualifiche. Una prima fila completa è praticamente una garanzia per il titolo: in 14 occasioni su 16, il team che ha monopolizzato la prima fila in qualifica a Melbourne ha visto uno dei suoi piloti vincere il mondiale. In tempi recenti è successo alla Mercedes tre volte su sei nell’era Power Unit; nel 2015, 2016 e 2019. Il dato ancor più impressionante è quello che collega il team in pole in Australia al vincitore del titolo a fine anno: è successo 10 volte negli ultimi 11 anni, l’eccezione è il 2012, quando la pole la registrò la McLaren di Hamilton ed il mondiale piloti e costruttori lo vinse la Red Bull, che in quella gara si qualificò solo in terza fila.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche