Formula 1, GP Francia cancellato per coronavirus. Silverstone, si corre a porte chiuse

Formula 1

Ancora rivoluzionato il calendario della F1 a causa dell'emergenza coronavirus. Salta il GP di Francia di Le Castellet, in programma il 28 giugno: "Le restrizioni del Governo impongono lo stop, appuntamento al 2021", dicono gli organizzatori. Silverstone comunica invece che sta lavorando per poter correre a porte chiuse

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI

Gran Premio di Francia cancellato, Silverstone a porte chiuse. Sono queste le comunicazioni ufficiali relative al Mondiale di Formula 1, costretto ad annullare o posticipare la 10^ gara della stagione a causa dell'emergenza coronavirus. A saltare è stato il GP in programma sul circuito Le Castellet il prossimo 28 giugno. Le ordinanze restrittive del Governo francese, che vietano tutti i maggiori eventi fino almeno alla metà di luglio, hanno costretto gli organizzatori ad annullare la gara. "Vista l'evoluzione della situazione legata alla pandemia Covid-19 e le ordinanze del Governo, il GP di Francia ritiene impossibile mantenere l'evento - ha spiegato Eric Boullier, direttore del Grand Prix de France - Le Castellet -. Il nostro obiettivo è quello di organizzare un GP nel 2021 che non abbia precedenti". Questo il commento di Chase Carey, presidente della Formula 1: "Siamo stati in contatto con gli organizzatori durante questa situazione e siamo dispiaciuti di non poter correre in Francia, ma appoggiamo le decisioni prese dal Governo e contiamo di tornare presto al Paul Ricard". 

Silverstone, si potrà correre solo a porte chiuse

Il GP di Gran Bretagna, in programma il prossimo 19 luglio a Silverstone, si correrà senza pubblico. Ad ufficializzarlo è stato il Direttore del circuito, Stuart Pringle in una nota comparsa sul profilo Twitter della pista: "Sono molto dispiaciuto di comunicare che non siamo in grado di organizzare il Gran Premio aperto ai tifosi - si legge -. Abbiamo atteso a lungo per decidere, sperando di riuscire a far svolgere l'evento regolarmente, ma vista l'evoluzione degli eventi e le raccomandazioni del Governo, siamo impossibilitati a farlo. Dobbiamo preservare la salute di tutti coloro che sono coinvolti nel Gran Premio, fans inclusi. Abbiamo sempre detto che avremmo aiutato la Formula 1 nell'organizzazione del Mondiale: per questo, viste anche le discussioni avute con il Dipartimento dello Sport, possiamo dire che stiamo lavorando affinché il GP si possa correre a porte chiuse. E' una piccola consolazione, ma la gara si potrà dunque vedere almeno in televisione". 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche