Ferrari, Sainz: "Non ho firmato come secondo pilota, qui darò tutto"

ferrari

Lo spagnolo intervistato da Partitazo de Cope: "Nel mio contratto c'è scritto che il team è più importante del pilota, ma non c'è nulla a proposito di essere il secondo di qualcun altro"

CORONAVIRUS, NEWS IN DIRETTA - LA CONFERENZA DEL PREMIER CONTE

"Qui darò tutto per vincere. Non sarò un secondo, non ho firmato niente del genere. Viene prima il team". Queste le parole rilasciate dal neo ferrarista (dal 2021) Carlos Sainz jr, in un'intervista a  Partitazo de Cope. "Nel mio contratto, come in tutti quelli che ho sottoscritto, c'è scritto che il team è più importante del pilota, ma non c'è nulla a proposito di appoggio a qualcun altro, niente che mi stabilisca nella posizione di seconda guida. Ciò che so è che darò tutto per la Ferrari". Dunque nessun ruolo 'alle spalle' di Charles Leclerc. "Qui voglio vincere - ha continuato lo spagnolo - e per me è uguale il colore della vettura, nel senso che tratto ogni mio collega allo stesso modo e per me sono tutti dei rivali. Se poi ci sarà una situazione complicata, state sicuri che prenderò la decisione giusta".

Non vedo l'ora di tornare

Nel frattempo, col calendario da poco ufficializzato, Sainz è pronto a tornare in pista, e lo farà ancora sulla McLaren in attesa del 2021 in Ferrari. "Manca solo un mese e io non vedo l'ora - ha detto sempre a Partitazo de Cope -. Ho talmente tanta voglia di gareggiare che passo tanto tempo sul simulatore, cosa che di solito non mi piace. Quindi immaginate quanto mi vada di tornare a competere. Voglio andare in Austria - aggiunge - prepararmi alla gara e sentire la pressione che aumenta. Se lo fai da una vita, poi ne senti la mancanza. Certo sarà strano un GP senza pubblico, però quando saremo dentro la vettura non ne avvertiremo l'assenza". Infine, un'altra battuta sul contratto con la Ferrari. "Mi ha mandato solo quello e potete immaginare il sorriso che avevo quando l'ho firmato - dice Sainz -. Non ho guardato se c'era una postilla per avere uno sconto per l'acquisto di una Ferrari. Vedremo, ne parleremo quando sarò a Maranello".

FORMULA 1: SCELTI PER TE