F1, Mercedes prima a scendere in pista per i test privati

Formula 1
Mara Sangiorgio

Mara Sangiorgio

©Getty

Sarà la Mercedes a inaugurare la ripartenza della Formula Uno, scendendo in pista con Valtteri Bottas a Silverstone. Mercoledì toccherà a Lewis Hamilton, mentre Vettel e Leclerc saranno impegnati a Fiorano nella seconda metà di giugno. Diramate le disposizioni della FIA anti-Covid

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

La Formula Uno torna in pista. E questa volta su un circuito vero e proprio, ma soprattutto con una monoposto reale, anche se di due stagioni fa. La prima a farlo sarà la Mercedes, che già la scorsa settimana aveva comunicato date e luogo: il primo a sgranchirsi dopo mesi di inattività al volante sarà Valtteri Bottas, mercoledì invece sarà il turno di Lewis Hamilton. Ovviamente la pista scelta è quella di Silverstone, la macchina la W09, come prevede il regolamento per questo tipo di test privati.

 

Anche la Ferrari ha optato per lo stesso programma, ma Sebastian Vettel e Charles Leclerc dovranno aspettare la seconda metà di giugno. Anche per loro le curve scelte sono quelle di casa, a Fiorano, e la Rossa sarà la SF71 H.

 

Sono passati praticamente più di tre mesi dai test invernali di Barcellona. Per i piloti queste giornate saranno importanti a ritrovare feeling al volante, con il collo e la velocità. Per le squadre saranno utili per provare sul campo, o meglio nei box, le disposizioni della FIA anti-Covid per regolamentare il comportamento di meccanici, piloti e personale. Sono massimo 60 per team le persone ammesse e coinvolte nelle operazioni sulla monoposto. Le mascherine diventaranno anche qui la nuova normalità, ma difficilmente una squadra riuscirà a mantenere il distanziamento sociale all'interno dello stesso gruppo, soprattutto in certe procedure. L'obiettivo categorico invece sarà quello di minimizzare i contatti tra i diversi team e gruppi di lavoro differenti.

 

Gestire situazioni al limite e di pericolo è comunque una consuetudine per la Formula Uno, come ci ricordano i guantoni di gomma usati per evitare le scosse del sistema ibrido o i rifornimenti di carburante in tempi record con il fuoco sempre in agguato. Circostanze diverse da quelle legate al coronavirus ovviamente, ma l'attitudine e l'esperienza saranno un bagaglio utile da sfruttare anche per questa delicata ripartenza.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche