24 Ore virtuale Le Mans: vincono Rebellion Williams con l'italiano Marciello e Porsche

MOTORI

Successo azzurro alla 24 Ore virtuale di Le Mans per Raffaele Marciello, tra i trionfatori del team Rebellion Williams eSport nella categoria LMP2. Nel GTE successo per la Porsche. Tanti piloti di Formula 1 si sono misurati sulla piattaforma rFactor2, ma tanti sono stati anche i problemi tecnici, da Leclerc a Verstappen. L'olandese e Norris si sono dovuti ritirare, come Alonso e Barrichello. Buon quinto posto per Gasly

GP VIRTUALI SU SKY SPORT, TUTTI I VIDEO

Una spettacolare maratona con un grande risultato per un pilota italiano, Raffaele Marciello. Così è andata la 24 Ore virtuale di Le Mans, raccontata stoicamente dal primo all'ultimo giro da Sky Sport F1 (canale 207) con Carlo Vanzini, Matteo Bobbi, Federica Masolin, Roberto Chinchero e tanti altri ospiti. 

LMP2 e GTE, le categorie in pista e i risultati

Nella LMP2  a vincere è stato il team Rebellion Williams eSport: delle tre vetture in gara, il successo è andato alla #01 di Nikodem Wisniewski, Kuba Brzezinski, Louis Deletraz e del nostro Raffaele Marciello. Secondo posto del ByKolles Burst eSport davanti l’altra Williams. Nelle GTE, invece, vittoria per la Porsche di Nick Tandy Ayhancan Guven, Joshua Rogers e Tomme Ostgaard. Poi l'Aston Martin e la R8G eSports (team di Romain Grosjean, pilota Haas F1).

Le stelle della Formula 1 come sono andate?

Alla gara hanno partecipato diversi campioni del motorsport mondiale e della Formula 1 in particolare, come Charles Leclerc, Max Verstappen e Lando Norris. Per tutti ci sono stati problemi tecnici e informatici. Buone le prime 8 ore del pilota monegasco che poi, così come Antonio Giovinazzi, suo compagno di squadra, ha dovuto fare i conti con un "bug" che ha di fatto ribaltato una delle Ferrari (categoria GTE); l'inghippo per Charles c'è stato nel momento in cui occupava la seconda posizione, mentre alla fine la squadra composta anche da Enzo Bonito e Davide Tonizza ha chiuso diciottesima.  Per Verstappen e Norris, invece, c'è stato addirittura il ritiro con il team RedLine (categoria LMP).

I "guai" di Alonso e Barrichello

Il simulatore rFactor 2, con cui i piloti si sono sfidati sul circuito de la Sarthe, ha creato grosse difficoltà anche alla squadra di Fernando Alonso e Rubens Barrichello. Impegnato nella LMP, il team AllInSports è stato  costretto ad arrendersi ritirare dopo solo due ore per rientrare successivamente, quando però la possibilità di raggiungere le prime posizioni era compromessa: diciassettesimo posto finale. Tra i piloti di F1 il miglior piazzamento è stato di Pierre Gasly, quinto

FORMULA 1: SCELTI PER TE