F1, Sainz al GP d'Austria: "Futuro in Ferrari? Penso solo alla McLaren"

Formula 1
Motorimages

Carlos Sainz, pilota della Ferrari dal 2021, vuole concentrarsi sulla stagione d'addio alla McLaren: "Sarà emozionante, voglio proseguire sulla strada intrapresa lo scorso anno. Non penso a quello che sarà, solo al presente". Il GP domenica in diretta alle 15.10 su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP AUSTRIA, LA DIRETTA DELLE PROVE LIBERE - IL PROGRAMMA SU SKY

Carlos Sainz si è presentato in conferenza stampa prima del GP d'Austria, prima gara della stagione che lo vedrà per l'ultima volta al volante della McLaren, prima del passaggio in Ferrari dal 2021. "Ora non penso a quello che sarà il mio futuro in Ferrari, ora sono concentrato su questa stagione e sulla McLaren - ha detto lo spagnolo -. E' stato emozionante, anche a livello personale dire addio alla McLaren è stato difficile. Ci saranno tanti altri momenti emozionanti, ma nel frattempo voglio divertirmi e dare il massimo ogni gara. Voglio continuare quanto fatto nel 2019". Per quanto riguarda la competitività della monoposto: "Il tempo sul giro è ancora diverso dai primi tre team, speriamo di ridurre il gap - ha detto -. Sarà difficile e ci vorrà tempo per farlo, ma speriamo di continuare a fare lo stesso percorso dello scorso anno. Lo step di lavorare con i top team è lontano, ma vogliamo provare a farlo questo passo. Pensiamo di poter essere una minaccia al centro della griglia. Se dovesse piovere domani non mi spiacerebbe, abbiamo confidenza con quell'assetto. Non credo che ci vorrà molto per riprendere il passo e la confidenza, penso 2-3 giri e nelle libere 2 saremo pronti". 

Norris: "Sainz in Ferrari? Non ha la stoffa..."

Lando Norris ha scherzato sul passaggio dell'amico Carlos Sainz in Ferrari dal 2021: "Sono sorpreso, non ha la stoffa... Scherzo. Sono contento per lui, arriverà chi lo sostituirà ma intanto sono felice di condividere con lui questa stagione - ha detto -. Ho dimostrato delle cose nell'anno nel mio debutto ma ci sono aspetto da migliorare e nella pausa invernale ho lavorato su cosa devo fare e in cosa migliorare. Dentro e fuori dalla pista. Ma non so dire come andrà. Ho un ottimo rapporto con il team, darò del mio meglio e cercherò di ottenere i risultati migliori per la squadra. L'anno prossimo vedremo come impostare la stagione. Non conosco bene Ricciardo a livello personale. E' diverso da Carlos anche come pilota. Dovrò capire i suoi punti di forza e quelli deboli, di qui imparare". 

FORMULA 1: SCELTI PER TE