Formula 1, Leclerc: "Poco grip in pista a Istanbul? Io mi sono divertito"

gp turchia

Charles Leclerc commenta la prima giornata di libere a Istanbul, chiusa con il 2° tempo nonostante una pista molto scivolosa: "All'inizio ho pensato che sarebbe stata una brutta giornata, ma poi mi sono divertito molto. Oggi abbiamo fatto molti giri per massimizzare la prestazione nel weekend". Domenica il GP alle 11.10: tutto live su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

GP TURCHIA LIBERE 3 E QUALIFICHE LIVE

Charles Leclerc sorride al termine della prima giornata di prove libere del GP di Turchia, quart'ultimo appuntamento del Mondiale. Il monegasco ha chiuso la seconda sessione con il secondo tempo alle spalle di Verstappen, dimostrando feeling con una pista davvero molto scivolosa a causa dell'asfalto nuovo. Un fattore che non sembra aver messo troppo in difficoltà Charles e la SF1000. 

"Se faremo tutto alla perfezione, saremo competitivi"

leggi anche

Vettel: "Ferrari si è adattata bene alla pista"

"All'inizio non ero molto convinto del grip della pista e pensavo che sarebbe stata una giornata molto difficile - ha spiegato Leclerc al termine delle due sessioni -. Dopo pochi giri, però, ho cominciato a divertirmi molto. Non sto scherzando, era davvero divertente avere così poco grip. Oggi abbiamo fatto tanti giri per massimizzare la prestazione della vettura. Non so cosa potrà succedere sabato, c'è anche la possibilità di pioggia. Se faremo tutto perfettamente, saremo competitivi". 

Leclerc scherza con i social della F1

leggi anche

Pista come ghiaccio? Leclerc scherza sui social

Alla fine della giornata, dopo aver postato sui social tra le FP1 e le FP2 una gif di drifting, Leclerc ha poi scherzato con l'account della Formula 1, che in un tweet aveva storpiato il suo nome. Segno che Charles ha ritrovato il buon umore alla guida della SF1000. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche