Formula 1, GP Bahrain: la guida del pilota. Alle 16 le qualifiche

Formula 1
Matteo Bobbi

Matteo Bobbi

È il giorno in cui si assegna la prima pole position della stagione. Scopriamo come si affronta con tutte le indicazioni necessarie ai piloti. Il weekend del GP Bahrain è diretta su Sky Sport F1 (canale 207), su Skysport.it il racconto in tempo reale con il Live Blog

LA DIRETTA DI LIBERE 3 E QUALIFICHE

E ora si comincia a fare sul serio. Lo abbiamo già detto? Forse, ma il giorno della prima qualifica del Mondiale 2021 ci dirà qualcosa di più concreto su quello che potrebbe essere l'andamento del campionato. Le libere hanno confermato che la Red Bull di Max Verstappen è candidata alla vittoria, ma l'olandese non avrà vita facile dato che sono tutti vicini. A cominciare dalla Mercedes campione del mondo, nonostante l'allarme di "scarso feeling" lanciato da Valtteri Bottas. Occhio alla McLaren, ma anche alla Ferrari dopo il quarto tempo ottenuto da Carlos Sainz nelle FP2. Insomma, ancora poche ore e il quadro sarà più chiaro. Intanto attraverso la "guida del pilota", cerchiamo di capire come si affronta la pista del Sakhir.

Come si affronta la pista del Sakhir

 

  • Staccata curva 1: si arriva a circa 330 km/h, si stacca all'inizio del cordolo a sinistra. Frenata molto forte con 5.2G di decelerazione, in 2.5 secondi si passa a 85 km/h, il pilota deve esercitare 155 kg di pressione sul freno, si passa il brake balance di circa due punti sull' anteriore, si fa in seconda marcia.
  • Uscita curva 4: terza marcia, si va sul gas molto presto con molto angolo sterzo, è facile perdere trazione.
  • Curva 5-6-7: serie di cambi di direzione ad alta velocità, serve una macchina reattiva sull' anteriore. Si entra in sesta marcia a 250 km/h per poi scalare in quinta marcia e passare a 210 km/h, bisogna usare molto il cordolo interno della curva 6 per avere una buona linea nella curva 7.
  • Staccata curva 10: si passa da 270 km/h a 80 km/h, frenata difficilissima, bisogna combinare una frenata intensa con molto angolo sterzo, facile bloccare l'anteriore sinistro e perdere il punto di corda, si passa il brake balance di due punti sul posteriore. Il pilota esercita circa 70 kg di pressione sul freno. Si passa dalla sesta marcia alla seconda marcia.
  • Curva 14: si passa dall'ottava alla quarta marcia, bisogna portare la velocità al centro della curva, la si percorre a circa 130 km/h, classico il sovrasterzo perché si va sul gas presto con ancora molto angolo volante. Si arriva a circa 310 km/h per passare a 130 km/h.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche