F1, Ross Brawn: "Qualifiche sprint per attirare i giovani"

Formula 1
©Ansa

Il responsabile dell'area Motorsport per Liberty Media ha commentato l'introduzione delle Qualifiche Sprint che saranno sperimentate in 3 Gp già da quest'anno: "I giovani non vogliono necessariamente vedere una gara di due ore domenica pomeriggio. Un formato più breve potrebbe essere più attraente per loro: ora testiamo, poi vedremo"

Silverstone sarà il primo dei tre circuiti in cui quest'anno si sperimenterà la Qualifica Sprint, una gara di 100 km in programma il sabato e che determinerà la griglia di partenza in vista del Gp della domenica, oltre ad assegnare punti ai componenti del podio (3 al primo classificato, 2 al secondo e 3 al terzo). Una novità introdotta per avvicinare e fidelizzare il pubblico più giovane, come spiegato da Ross Brawn durante un'intervista per una fondazione benefica. "La Formula 1 ha tentato a lungo di introdurre le gare sprint e finalmente ci siamo riusciti - ha detto il responsabile dell'area Motorsport per Liberty Media -. Vogliamo testare questo formato: i giovani non vogliono necessariamente vedere una gara di due ore domenica pomeriggio. Una formula più breve potrebbe essere più attraente per loro. Con le qualifiche sprint potremmo trovare il giusto compromesso per attrarre l’attenzione e fornire un prodotto più interessante per loro. Ma non vogliamo sottovalutare i nostri fedeli fan che sono la spina dorsale di questo sport. Come combinare le due cose? È per questo che stiamo testando questo nuovo formato. Ci saranno tre gare quest'anno, poi faremo le nostre valutazioni e decideremo quale sarà il prossimo passo verso il futuro".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche