Formula 3, in Belgio favolosa vittoria di Colombo. Sul podio Crawford e Stanek

FORMULA 3

Lucio Rizzica

Foto da @FIAFormula3 - Twitter

Grande prova dell'italiano della Campos Racing che trionfa nel sabato della Formula 3 a Spa. Sul podio anche lo statunitense Crawford e il ceco Stanek. Tutto il weekend di Spa è in diretta su Sky Sport F1 (canale 207)

GP BELGIO F1, LA DIRETTA DI LIBERE E QUALIFICHE

Il sabato del Belgio si apre nel segno dell'Italia con la favolosa vittoria in Formula 3 di Lorenzo Colombo del Team Campos Racing.

Temperature basse e pioggia incombente sul circuito di Spa, nell'immediata vigilia della Sprint Race 1 di F3. Prima del via, lungo conciliabolo in Direzione Gara per decidere su una partenza 'controllata' e ridurre al minimo i rischi per i piloti: qui a Spa, nel 2019, Anthoine Hubert -il francese campione uscente della Gp3- perse la vita in F2 in conseguenza di un terribile impatto con le protezioni del Raidillon prima e con la monoposto di Correa poi. Solo dopo un anno di riabilitazione e 25 interventi chirurgici lo statunitense è tornato orgogliosamente al volante (di una ART) proprio nella attuale stagione della F3. Dopo un ritardo nelle procedure di partenza di circa mezz'ora, alle monoposto viene concesso di schierarsi in griglia. Per effetto della inversione di griglia dopo le qualifiche (in pole si è piazzato un eccellente Jack Doohan su Trident, male invece il leader del campionato Dennis Hauger solo 14°), parte dalla prima piazzola Lorenzo Colombo (Campos), in credito con la fortuna dopo la vittoria in Ungheria cancellatagli dalla Commissione di Corsa. Accanto all'italiano scatta dalla seconda posizione Crawford (Hitech). Giro di formazione dietro alla safety car.

Dopo tre giri la Direzione Corse decide di sospendere ancora la procedura di partenza: il grande ritardo accumulato rischia però di costringere a una cancellazione della gara o a un taglio dei giri da percorrere. Un nuovo annuncio porta a 55' il ritardo complessivo rispetto all'orario di partenza schedulato. La gara parte in sordina, dietro alla safety car. Di fatto non c'è corsa e le macchine procedono nell'ordine di partenza senza poter sorpassare. Dopo tre giri la safety annuncia il rientro in pit lane, in realtà le copndizioni meteo e della pista sono identiche a uin'ora prima, ma la partenza viene lanciata ugualmente: Colombo leader, dietro d lui visibilità improbabile. Perde posizioni Smolyar. Al settimo giro Villagomez va fuori traiettoria e finisce contro le protezioni. La corsa di Colombo è senza ostacoli, da autentico martello, unici inciampi i giri veloci di Martins che puntano a sottrargli anche i due punti addizionali. 

A tre giri dalla fine sono tutti vicinissimi e in battaglia fra loro i piloti dalla 3a alla 9a posizione. Collet attacca e passa esterno tagliando due volte l'Eau Rouge nell'erba guadagnando così quattro posizioni, ma la sua azione sarà oggetto di indagine successiva e probabile penalizzazione. Indagini in corso anche per Novalak. Della lotta alle spalle dei primi tre fa le spese David Schumacher, che scivola undicesimo. Ultima tornata: Colombo va così a riprendersi la corsa 'sottrattagli' in Ungheria (ben 13"4 di vantaggio sul secondo classificato) e porta a casa anche il giro veloce. Alle sue spalle Crawford, Stanek e poi -nell'ordine- Vesti, Martins e Hoggard. Non cambia nulla in classifica generale: Hauger rimane primo con 59 punti di vantaggio su Doohan, che però partirà dalla pole sia oggi pomeriggio in gara 2 che domani in Feature Race, in entrambe le situazioni sei file più avanti del leader Prema. A meno che le penalizzazioni attese per Collet e Novalak non gli facciano un pessimo scherzo... perchè in quel caso, con un po' di fortuna, oggi potrebbe partire davanti a tutti proprio Hauger...

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche