Formula 3, Doohan fa il bis: sua anche la Feature Race in Belgio

FORMULA 3

Lucio Rizzica

Foto @FIAFormula3 -Twitter
f3_doohan_belgio_2021_twitter

L'australiano del team Trident vince la Feature Race a Spa dopo essersi aggiudicato anche Gara-2. Prossimo appuntamento in Olanda. Oggi la F1 alle 15 live su Sky Sport F1 (canale 207) e Sky Sport Uno (canale 201)

PRIMA LA MOTOGP, POI LA F1: DOMENICA A TUTTA VELOCITA' SU SKY

Ancora Jack Doohan! Dopo il successo nella seconda Sprint di Spa, l'australiano si è aggiudicato anche la Feature Race che ha chiuso il weekend della Formula 3 in Belgio. Il pilota della Trident è salito sul podio con Martins e Smolyar.

A Spa-Franchorchamps piove e la partenza della Feature Race avviene ancora dietro Safety car. Doohan (Trident) parte dalla prima piazzola, il leader del campionato Hauger (Prema) solo dalla quattordicesima. La gara di oggi vale tanti punti in più rispetto alle due Sprint Races del sabato, ma il norvegese ne ha ancora 50 di vantaggio sull'australiano. Tre  giri dietro la Safety lanciano una gara sui quattordici giri. Prima tornata senza sussulti, con monoposto nello stesso ordine di schieramento, fatto salvo Hoggard che -dopo aver guadaganto una posizione su David Schumacher- attacca Vesti. 

Nel corso del secondo giro Leclerc scivola quindicesimo, Hauger sale in 12^ posizione. Posteriore destra tagliata per Nannini, vittima di un contatto con Villagomes: rientro ai box e gara finita per entrambi, anche se l'italiano prova a tornare in pista. Terzo giro: Hauger sorpassa Crawford, Iwasa supera Colombo. Intanto Martins (giro veloce) attacca Doohan per la prima posizione. Nel corso del quarto giro Hauger fa secco anche Stanek ed entra nella Top Ten. Quinto giro: Hauger nono, Doohan secondo dopo un attacco esasperato di Martins -che va fuori dal tracciato con tutte e quattro le ruote. Tempo un giro e Martins cede la posizione a Doohan, che torna in testa e segna anche un nuovo giro veloce. A meno di quattro giri dal termine Doohan cambia passo e guadagna su Martins, mentre Schumacher tiene Hauger inchiodato in nona posizione. Un gioco di squadra Trident non dichiarato ma visibile in pista, dove Schumacher chiude al norvegese ogni corridoio, almeno fino a tre giri e mezzo dalla fine, quando a Stavelot il leader del campionato guadagna a fatica l'ottava piazza. 

A meno di due giri dalla fine Vesti scavalca Sargeant e prende la sesta posizione. Intanto Martins ruba il giro veloce (e due punti) a Doohan. Sul traguardo piomba l'australiano, alla sua seconda vittoria nel week.end, davanti a Martins (MP) e Smolyar (ART). Hauger limita i danni arrivando ottavo e conquistando quattro punti importantissimi per il campionato: in classifica generale il norvegese è ancora primo con 158 punti, davanti a Doohan (129) e Vesti (101), ma il week-end è favorevole al team Trident, davvero molto cresciuto anche con Novalak (5°9 e David Schumacher (9°). La battaglia fra 'italiani' (Trident e Prema) e fra Doohan e  Hauger continuerà già fra una settimana sul tracciato 'storico' di Zandvoort, in Olanda. Smolyar contento del podio, è però scontento del ritmo che gli è mancato per tutta la gara. Frustrato e non convinto del sorpasso negato invece Martins: "sono andato largo perchè non mi è stato lasciato spazio, eravamo fianco a fianco...". Felicissimo ovviamente Doohan, che tre ieri e oggi ha portato a casa due successi davvero incredbili: "Ho provato a partire bene dietro la Safety Car, non avevo un ottimo ritmo ma ho cercato di gestire il vantaggio che avevo. Nella battaglia con Martins non so bene cosa sia successo, io ho fatto il mio, lui è arrivato un po' troppo veloce, cercherò di fare il possibile per tenere aperto il campionato fino alla fine".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche