Ferrari, Binotto a Monza: "2022? La squadra si sta allenando bene"

l'intervista

Mattia Binotto a 360 gradi ospite a 'Paddock Live Show': "A Monza l'obiettivo era la terza fila, l'abbiamo mancata per poco. Le partenze saranno decisive. Vogliamo arrivare il prima possibile al 2022, la squadra si sta allenando bene. Orgogliosi di aver scelto Sainz, con Leclerc speriamo che un giorno arriveranno a litigare: questo significherà che avremo la macchina più veloce". Tutto il GP d'Italia è in diretta su Sky Sport F1 (canale 207)

GP ITALIA, LA DIRETTA DI LIBERE E QUALIFICA SPRINT

Mattia Binotto è stato ospite di Sky Sport a Paddock Live Show. Tanti gli argomenti toccati, dalla stretta attualità di Monza fino al Mondiale 2022 in cui la Ferrari è chiamata a tornare a lottare costantemente per le primissime posizioni. 

"Siamo nelle posizioni in cui ci aspettavamo di essere"

leggi anche

Leclerc: "Voglio conquistare più punti possibile"

"Portare questa maglia è un onore e una responsabilità. Siamo i primi tifosi, è bello avere qui i tifosi nel nostro GP di casa e nel Tempio della velocità. Sulla carta sapevamo che era una pista difficile per noi, la supremazia di Mercedes è netta a livello di motore. Sul risultato non possiamo opinare, ci mancano una ventina di cavalli. L'obiettivo era la terza fila, l'abbiamo mancata per poco. Leclerc ha risolto il problema in Q3, non ha potuto attaccare in frenata. Siamo nelle posizioni in cui ci aspettavamo di essere, in confronto allo scorso anno siamo migliorati tanto. Ci prepariamo per lavorare al meglio come al solito, non cambia in questi nuovi weekend. Ci sono due gare e due partenze, sappiamo quanto possano essere determinanti a Monza. Sono due belle opportunità per sabato e domenica"

"Vogliamo arrivare il prima possibile al 2022"

"Non stiamo più sviluppando questa macchina, l'obiettivo è quello di raccogliere più punti possibili. Ci sono piste in cui avremo più opportunità, altre meno. Vogliamo arrivare il prima possibile al 2022, a casa c'è una squadra che si sta impegnando per la nuova vettura. C'è una squadra che si sta allenando bene e costruendo qualcosa, anche se dobbiamo fare i conti con gli avversari. Abbiamo due piloti che si spingono a vicenda, anche oggi ne è la dimostrazione. Sono elementi utili a loro e alla squadra. Conoscono la macchina, danno il contributo anche per il prossimo anno. La terza macchina? Non so, ma vanno aiutati i giovani e ne parleremo con tutti. Magari saranno test, libere al venerdì, bisogna comunque fare qualcosa". 

"Orgogliosi di aver scelto Sainz"

leggi anche

Sainz: "Dobbiamo fare di più, partenze decisive"

"Quando abbiamo scelto Sainz lo abbiamo fatto analizzando i dati in pista, fin dalla sua prima stagione con Verstappen in Toro Rosso. Siamo orgogliosi di aver fatto la scelta giusta. Carlos aveva grande potenziale, in più si è impegnato tanto con gli ingegneri e facendo tanti test anche al simulatore. Ha un grande rapporto con Leclerc, si trovano insieme anche fuori dal paddock per giocare a scacchi, padel, golf. Il progetto squadra è al centro e lo hanno capito. Arriveranno a litigare un giorno, anche noi lo speriamo. Adesso però i nostri avversari sono Hamilton e Verstappen, quando avremo la macchina più veloce il loro rivale sarà il compagno. Max sta guidando in modo fantastico, lo ha dimostrato in Olanda e in questa stagione. Da qui alla fine vincerà chi sbaglierà meno". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche