F1, GP Usa: nella terra dei cowboy, Hamilton è il solo sceriffo. Lo dicono i numeri

GP USA
Mara Sangiorgio

Mara Sangiorgio

FOTO da lewishamilton - Instagram

5 vittorie, 7 podi, 3 pole: numeri che importanti quelli ottenuti da Hamilton in Texas, che pesano anche addosso a chi lo sta sfidando come Max Verstappen. Ma il distintivo di sceriffo Lewis sulla camicia non lo vuole, si sente ancora troppo giovane e parte della mischia. Queste ultime gare della stagione racconteranno l’intensissima cavalcata finale tra i due rivali, ma anche la sfida tra Ferrari e McLaren. Tutto il weekend di Austin live su Sky Sport F1

GP USA, LA DIRETTA DI LIBERE E QUALIFICHE

Nella terra delle storiche sfide tra cowboy e indiani lo sceriffo in modo indiscusso sarebbe lui, Hamilton, per quanto ha fatto e vinto qui. 5 vittorie, 7 podi, 3 pole: numeri che pesano, anche addosso a chi lo sta sfidando come Max Verstappen. Ma l’appellativo di sceriffo Lewis Hamilton sulla camicia non lo vuole, si sente ancora troppo giovane e parte della mischia, così lo lascia tranquillamente a Daniel Ricciardo, arrivato al circuito vestito a tema, calandosi già perfettamente nello spirito del fine settimana texano, che dopo un anno di assenza sarà tutto spettacolo e divertimento, con numeri da tutto esaurito sulle tribune.

leggi anche

Austin, così è il circuito: c'è un'incognita. FOTO

Un assaggio di quello che sarà ce l’ha già dato il matrimonio tra F1 ed Nba. Anche Max Verstappen si è messo alla prova a canestro, con la consapevolezza che centro deve sicuramente farlo più in pista che in campo su un tracciato che potrebbe forse agevolare più il suo avversario. Ma l’olandese dall’alto della classifica è carico, sicuro che la preparazione in vista di questa diciassettesima gara sia stata sicuramente migliore della Turchia e la vittoria qui non sarà come in passato solo un miraggio

Queste ultime gare della stagione racconteranno l’intensissima cavalcata finale tra Lewis e Max ma anche la sfida tra Ferrari e McLaren. La Rossa spinta dal motore evoluto fa più paura. Forse ancora non così forte per poter giocare un ruolo determinante nella sfida mondiale, ma le frecce in tasca di Leclerc e Sainz son tornate a essere appuntite. Come la fame, di vittoria che manca da 39 GP. Proprio per questo sono entrambi già pronti a regalare spettacolo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche