Caricamento in corso...
03 settembre 2017

Formula 1, Vettel: "Giornata difficile, ma vedrete... arriviamo!"

print-icon

Il pilota della Ferrari guarda positivo nonostante abbia perso la leadership del Mondiale a favore di Hamilton: "Ci è voluto un po' per potermi fidare della macchina, non avevamo il passo di chi ci stava davanti". Poi ringrazia i tifosi: "Siete il miglior pubblico del mondo". Raikkonen: "Weekend complicato"

TEMPI E ORDINE D'ARRIVO - CLASSIFICHE DEL MONDIALE

"Grazie ragazzi! È stata una giornata difficile ma c'erano tanti tifosi e voglio ringraziarli, siete il miglior pubblico del mondo". Non perde il sorriso Sebastian Vettel, nonostante il terzo posto conquistato a Monza e la perdita della testa del Mondiale a favore del vincitore del GP italiano, Hamilton, ora a +3 in classifica. "È stata una partenza non molto buona da parte mia - spiega il tedesco -, con parecchio pattinamento. Ci è voluto un po' per potermi fidare della macchina e recuperare posizioni. Dopo abbiamo fatto buoni sorpassi, poi sono stato piuttosto isolato, non avevamo il passo di chi ci stava davanti. Vedere tutta questa gente dà tanta speranza, anche se questa gara è stata difficile. So che abbiamo una macchina molto molto forte e avremo un fortissimo finale di stagione. So che arriviamo. Vedrete, arriviamo..Forza Ferrari" conclude il quattro volte campione del mondo davanti a un tripudio di bandiere rosse.

Vettel: "Restiamo ottimisti"

"L'importante è essere in testa alla fine"

"Non riesco a dire qualcosa di negativo su oggi - continua Vettel -. Il podio è stato fantastico, ho avvertito l'entusiasmo dei tifosi. Non è stato il nostro weekend migliore, ma guardando il risultato e il passo abbiamo ridotto i danni al massimo. Bisogna accettare il risultato e guardare il lato positivo. Il team è in ottime condizioni e apprezzo come il modo in cui affrontiamo i problemi. Avrei voluto che tutti quelli che lavorano in fabbrica e fanno parte del team fossero sul podio con me, mi sarebbe piaciuto per fargli capire cosa si prova a lavorare per questa azienda ma sono sicuro che è come se ci fossero stati". Vettel non si fa abbattere neppure dalla perdita della leadership mondiale: “Ho sempre detto che non è importante essere in testa al campionato, se non dopo l’ultima gara - conclude il ferrarista -. Lì è il momento in cui bisogna essere in testa".

Vettel: "L'importante è essere in testa alla fine"

Raikkonen: "Weekend complicato. Ricciardo mi ha fregato"

Kimi Raikkonen si presenta invece ai microfoni meno positivo del compagno: "È stata una fatica per tutta la gara, a lottare con il bilanciamento - dice il finlandese -. Dopo è andato un po’ meglio, ma non l’ho mai sentito come avrei voluto. Dobbiamo capire cosa è successo e come mai è stato così difficile in entrambe le condizioni, soprattutto sul bagnato. Sorpreso dalla Red Bull? Ricciardo aveva delle gomme migliori, mi ha fregato. Ha frenato molto tardi, sarebbe stato comunque dura tenerlo dietro anche se fosse rimasto alle spalle dopo quella curva. Non è stato un weekend semplice e siamo arrivati ben lontani da quello che avremmo voluto".

Raikkonen: "Weekend complicato. Ricciardo mi ha fregato"

f1, tutti gli approfondimenti

I PIU' VISTI DI OGGI