08 ottobre 2017

GP Giappone, le pagelle: altro weekend da 10 per Hamilton. E la Ferrari...

print-icon

Lewis capitalizza al massimo il ko della Ferrari di Vettel. Weekend perfetto per lui e massimo dei voti. Verstappen merita 9, un combattente nato. A Max è mancata "solo" la vittoria

RIVIVI LA CRONACA DELLA GARA

TEMPI E DISTACCHI - CLASSIFICHE

Hamilton 10 - la fortuna agilita gli audaci e lui ha fatto di tutto per meritarsela quando la sua macchina era così così e ancor di più qui dove volava, ma con apprensione poi nel finale con Verstappen.

Verstappen 9 - Ancora una grande gara, quasi perfetta, il quasi perché non ha vinto, ma non ha mai mollato un giro credendoci fino alla fine.

Ricciardo 8 - Fregato al via da Vertappen e anche da Ocon, lì ha perso la chance di essere lui in lotta con Hamilton. È davanti in classifica e bene a Verstappen, ma da un po' Max gli ha preso le misure.

Bottas 7 - si concede al gioco di squadra per aiutare Hamilton nel vincere il GP, ma ci rimette il podio.

Raikkonen 7 - rimonta dimostrando che la Ferrari poteva lottare la davanti con Vettel, ma conta poco conta guardare avanti.

Ocon 8 - super partenza e grande gara, ottavo nel mondiale, non lontano da Perez, una grandissima stagione per lui e la Force India.

Perez 7 - perde il confronto con Ocon in qualifica e al via, poi chiede di poter attaccare, ma viene raffreddato dal box.

Magnussen 8 - grande attacco e sorpasso a Massa, sta davanti a Grosjean e disputa una delle sue gare più solide in carriera.

Grosjean 6 - un po' in difficoltà nel week end anche con la botta presa in qualifica, buona rimonta a mettere anche la sua Haas in zona punti.

Massa 7 - bravo ad aggrapparsi a un punticino nel finale tenendo dietro l'Alonso furioso.

Alonso 6 - grande rimonta da ultimo a un passo dai punti. Anche qui si infila in una sfida di vertice "aiutando" Hamilton su Verstappen.

Palmer 6 - ultima gara con la Renault, benino, ma non benissimo, lo rivedremo?

Gasly 6 - seconda gara e arriva al traguardo ancora. Per ora va bene così.

Vandoorne 5 - scomparso subito in gara, poi un calvario.

Wehrlein 6 - difficile sempre dargli un valore considerando la macchina che guida. La porta a casa mentre Ericsson la mette a muro.

Stroll 5 - nonostante i test privati fatti su questa pista ha faticato un bel po', bravo a tenerla quando gli esplosa l'anteriore destra.

Hulkenberg 7 - fa una gara tatticamente giusta, poi quando si scatena per rientrare pesantemente in zona punti è costretto al ritiro dalla rottura di ala.

Ericsson 5 - va a muro male male.

Vettel 7 - fa il suo in qualifica, poteva attaccare in gara e giocarsela, ma ancora l'affidabilità lo ha tradito. Una candela, elemento di poco conto, rispetto a tutto il resto, un elemento decisivo per il mondiale.

Sainz 5 - che brutto week end al suo ultimo con la Toro Rosso, dal prossimo vedremo più il suo potenziale con la Renault.

I PIU' VISTI DI OGGI