user
15 aprile 2018

Formula 1, GP Cina: i capolavori di Ricciardo, tutti i sorpassi con cui ha vinto a Shanghai

print-icon

Gara strepitosa dell'australiano che, grazie alla strategia della Red Bull, rimonta con una serie di sorpassi mozzafiato e vince il Gran Premio di Cina. La sua arte nel "mettere la freccia" è stata ribattezzata mossa Ricciardo. "In certi casi bisogna cercare di seguire il tuo istinto", ha detto a fine GP

GP CINA. CLICCA QUI PER RIVIVERE LA GARA

IL VIDEO DELL'INCIDENTE VETTEL-VERSTAPPEN

TEMPI E CLASSIFICHE DOPO SHANGHAI

IL GP NON E' FINITO: ORARI DELLE REPLICHE

Non hai Sky? Guarda la F1 live su NOW TV!

Un weekend cominciato con la sostituzione del motore tra le terze libere e la prima sessione delle qualifiche e terminato con il primo posto in gara. Questo è stato il pazzo e favoloso Gran Premio della Cina per Daniel Ricciardo. Il pilota della Red Bull, sul tracciato di Shanghai, ha nuovamente sfoderato la sua arma migliore: il sorpasso. In una gara spezzata in due dall'ingresso della safety car per il contatto tra le due Toro Rosso (giro 31), l'australiano ha prima beneficiato della strategia del suo team, che ha optato per un doppio pit stop durante il regime di safety, poi ha cominciato a mettere la freccia fino a prendersi il primo posto. 

MOMENTO CHIAVE, DOPPIO PIT STOP RED BULL

Giro 38

Rientrata la safety car e con gomme "fresche", Ricciardo mette nel mirino Kimi Raikkonen per prendersi il quinto posto e ci riesce. E' la prima decisa accelerata del australiano che poi di fionda su Hamilton.

STACCATA SU KIMI

Giro 40

La "mossa Ricciardo" sul campione del mondo in carica si completa nel 40esimo passaggio del GP. E' un sorpasso stellare quello in curva 14, improvviso (ma preparato bene) e letale: resta in scia alla W09 di Hamilton e al momento giusto lo passa, prendendosi il terzo posto

SORPASSO SU HAMILTON

Giro 43

Passato Hamilton, la nuova "vittima" di Ricciardo è Vettel. E il sorpasso per il secondo posto arriva al giro 43, con il tedesco che da quel momento non avrà più la possibilità di recuperare: poco dopo, infatti, l'altra Red Bull di Verstappen lo "placca" e lo fa scivolare al 7° posto. Seb chiude ottavo, dietro agli scarichi della McLaren di Alonso. Punti pesanti persi in chiave classifica Mondiale.

RICCIARDO SU VETTEL

Giro 45

Il capolavoro vero, anche perché decisivo per la vittoria, Ricciardo lo compie al giro 45. Studia Bottas e poi con una "staccatona" mozzafiato supera il finlandese. Il pilota della Mercedes tenta con una certa aggressività di chiudere ogni spazio, ma la Red Bull passa in uno spazio davvero ristretto. Preparazione e azione, Ricciardo si conferma fuoriclasse assoluto nei sorpassi e taglia per primo il traguadro a Shanghai.

CAPOLAVORO SU BOTTAS

La gioia sul podio

Sesta vittoria su sei in carriera senza partire in pole per Ricciardo: è ora secondo nella speciale classifica dei piloti che hanno conquistato tutte le loro vittorie senza partire dalla prima piazzola (dietro a Denny Hulme, 8 su 8). L’Australia, inoltre, arriva a 41 successi nella storia della F1 e raggiunge l'Austria al settimo posto all-time, ed è a -2 dal sesto posto dell’Italia. Ricciardo sul podio completa la sua giornata trionfale con il rito dello champagne bevuto dalla scarpa. "In certi casi bisogna cercare di seguire il tuo istinto", ha detto a fine GP commentando i sorpassi. Ma c'è molto di più dell'istinto in ciò che ha fatto in Cina.

IL "RITO" DELLA SCARPA

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi