user
16 maggio 2018

Formula 1, Ricciardo: "Non ho fretta, il prossimo contratto dev'essere perfetto"

print-icon
ric

Il pilota australiano della Red Bull è tornato a parlare del suo futuro: "Non ho fretta, ma il prossimo dovrà essere il 'contratto'. In estate il momento per parlarne, ma anche ad ottobre se lo vuole il team"

TEST BARCELLONA: DAY 1 - DAY 2

LE CLASSIFICHE DEL MONDIALE

“Il prossimo contratto che firmerò dovrà essere 'il contratto'. Non posso ancora dire cosa farò tra cinque anni, ma il contratto, appunto, dovrà essere perfetto". Daniel Ricciardo, al quotidiano spagnolo El Confidencial, è tornato a ribadire un concetto già espersso più volte a Sky Sport e relativo al proprio futuro. "Il prossimo accordo deve essere perfetto per quanto mi riguarda". Un messaggio alla Red Bull oppure a chi verrà, ma comunque un punto di partenza per pianificare le sue prosisme stagioni in F1. Ma senza fretta come ha sottolineato lo stesso 28enne di Perth: "Non ho fretta, il team vuole farlo entro l'estate, ma se la squadra mi dice che possiamo aspettare fino a ottobre, allora posso aspettare".

Lo diceva Sky Spy...

Come scritto dal nostro insider lo scorso aprile, per Ricciardo l'idea di contratto perfetto corrisponde a un biennale assolutamente compatibile con l’attuale mercato. "L'australiano ha un 'timing' perfetto, perché a fine 2018 sono in scadenza Valtteri Bottas in Mercedes (ed anche lo stesso Hamilton) e Kimi Raikkonen in Ferrari. Daniel può giocare su tre tavoli, compresa ovviamente la possibilità del rinnovo in Red Bull, e la vittoria di Shanghai non può che giocare a suo favore".

RICCIARDO A SKY: "MAI A FARE IL SECONDO"

MONDIALE F1, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi