user
16 maggio 2018

Formula 1, Vettel sul caso gomme: "Con le solite la Ferrari sarebbe andata peggio in Spagna"

print-icon
vet

Al termine della sua giornata di test a Barcellona, il pilota della Ferrari sembra chiudere la questione "battistrada ridotto", con le critiche verso Pirelli e il presunto aiutino alla Mercedes: "Credo che la decisione presa sia stata quella giusta"

CLICCA QUI PER IL DAY-2 DEI TEST LIVE

IL PUNTO DOPO IL DAY-1 A BARCELLONA

LE CLASSIFICHE DEL MONDIALE

Sebastian Vettel è tornato a parlare del caso gomme al termine della prima giornata di test a Montmelò, Il pilota tedesco della Ferrari ha effettuato prove comparative tra gli pneumatici utilizzati domenica scorsa in Spagna - quelli con battistrada ridotto di 0,4 mm - e quelli tradizionale. Nelle simulazioni di gara effettuate con le vecchie gomme, si è notato blistering sulla posteriore sinistra fosse (complice la temperatura dell'asfalto, circa 18° in più di domenica).

"E’ tutto abbastanza semplice – ha detto il pilota della SF71 H– normalmente non c’è la possibilità di fare verifiche, ma questo test ci ha fornito un’opportunità importante. Il risultato è che se avessimo avuto le gomme tradizionali nella gara di domenica probabilmente sarebbe stato anche peggio. Quindi, alla fine credo che la decisione presa sia stata giusta, ed è stata colpa nostra se non abbiamo avuto la stessa usura degli pneumatici dei nostri avversari. È stato utile avere la possibilità di fare questo test ora ci siamo fatti alcune idee, e tocca a noi trasformare queste idee in realtà. Come ho detto è stato un weekend un po' avaro per noi, non siamo stati abbastanza veloci e abbiamo dovuto lottare con le gomme. Credo che queste due cose siano collegate, ma adesso sta a noi lavorare per migliorare le cose. Abbiamo avuto i nostri problemi e questo spiega perché la nostra performance non sia stata delle migliori. Ovviamente visto dall'esterno è sembrato un fine settimana senza grandi problemi, ma abbiamo bisogno di guardare noi stessi e lavorare sulla nostra macchina e sui nostri problemi, è quella la strada per tornare subito competitivi”.

Sulle temperature basse

"Non credo sia stata una questione di caldo o freddo. Non abbiamo ancora disputato una gara super-calda, e in Cina, che è stata piuttosto fredda, è andata bene. Come ho detto, le temperature non hanno fatto la differenza", ha aggiunto Vettel, che dunque ha escluso le temperature basse come fattore in grado di influenzare la prova della Ferrari in Catalogna" 

Risposte in Canada

"Anche quello canadese è un circuito po’ diverso dal solito, ma sicuramente è una pista che più si avvicina a quelle permanenti. Quindi, a livello globale, sarà una prova importante per verificare come si comporterà la monoposto", ha concluso Seb, guardando alla gara di Montreal piuttosto che alla prossima nel Principato di Monaco.

MONDIALE F1, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi